mart 15/11 e giov 17/11: Aristan, In un corpo solo, Undici

Cari amici,
in questo post: mar 15 e gio 17 con mieleamaro, prossimamente con noi fino a Natale, la vignetta dal New Yorker e una segnalazione da non lasciarsi sfuggire.
Leggete e partecipate,
mieleamaro

Segnaliamo:


Sta per nascere una università rivoluzionaria.
 
Un ateneo dove i docenti trasformeranno in materie d’insegnamento le passioni della loro vita.
 
Un ateneo per studenti che si iscrivono solo per il libidinoso piacere della conoscenza.
 
Un ateneo dove conseguire una laurea senza alcun valore legale, seguendo un corso di studi irripetibile con discipline straordinariamente innovative.

40 minuti a lezione; due diverse lezioni (e …docenti) al giorno, dalle 20,30, nelle serate di venerdì e sabato. Da gennaio a maggio 2012.
 
Con un mare di agevolazioni e opportunità e un programma di iniziative ricchissimo, un campus attrezzato a 4 stelle (ma a prezzi da Casa dello Studente) e due sedi staccate.
 
Perché questo ateneo possa esistere, però, dobbiamo trovare almeno 380 complici
Scopri come è facile iscriversi, diventa nostro complice!
 

L’UNIVERSITÀ DI ARISTAN
(FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FELICITÀ, CORSO DI LAUREA IN TEORIA E TECNICHE DI SALVEZZA DELL’UMANITÀ)
NEI PROSSIMI GIORNI SARÀ PRESENTATA UFFICIALMENTE
A CAGLIARI E ORISTANO.

Saranno le prime occasioni per avere un assaggio del folle, contagioso e appassionato metodo d’insegnamento Made in Aristan   

VI ASPETTIAMO!
DIFFONDETE LA NOTIZIA.
 
MARTEDÌ 15 NOVEMBRE (ore 19,00) – THOTEL DI CAGLIARI
Col Preside Massimo Deiana parteciperanno, tra gli altri, i docenti Francesco Abate, Bachisio Bandinu, Rossella Faa, Gianluigi Gessa, Filippo Martinez, Nino Nonnis, Giorgio Pisano, Alessandro (Diablo) Spedicati e Benito Urgu
 
GIOVEDÌ 17 NOVEMBRE (ore 19,00) – MISTRAL 2 DI ORISTANO
Col Preside Massimo Deiana parteciperanno, tra gli altri, i docenti Francesco Abate, Gianluigi Gessa, Filippo Martinez, Nino Nonnis, Carlo M.G. Pettinau, Antonio Pinna, Alessandro (Diablo) Spedicati, Benito Urgu e Salvatore Zucca
 
info e news su http://www.aristan.it/
facebook: Università di Aristan

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI
con il sostegno di

presenta

martedì 15 novembre alle 19 e alle 21
Caramelle dagli sconosciuti a Cagliari

 
Undici – Mia figlia follia di e con Savina Dolores Massa

Martedì 15 novembre alle 19.00 alla libreria Mieleamaro (che si chiama come noi ma non è noi) in via Manno 88 a Cagliari per la rassegna Caramelle dagli sconosciuti Alessandra Pigliaru incontra Savina Dolores Massa, autrice di Undici Il Maestrale.
Alle 21,30 al Caffè Barcellona di via Barcellona a Cagliari, Savina Dolores Massa in reading da Mia figlia follia, Il Maestrale.

 

giovedì 17 novembre alle 19,00
Caffè Savoia di piazza Savoia – Cagliari

In un corpo solo – Quarup di e con Claudio Bagnasco

Giovedì 17 novembre alle 19,00 al Caffè Savoia di Piazza Savoia a Cagliari torna Claudio Bagnasco per il suo ultimo In un corpo solo – Quarup. Presenta Daniela Boi. Con le incursioni di Dario Cosseddu 

In un corpo solo – Incontri e scomparse, vite che balenano in righe veloci,da un’aula di scuola dove ti cominciano“a ridere le froge, e i lobi, e le ciglia, e i canini”, e ti innamori sempre della “ragazza più profumata di tutte” che diventa “rossa sul col…lo” e ti fa avvertire “una cosa allo stomaco”, alla penombra recidiva di una taverna dove una coppia sorseggia vino dai calici,“lo tiene in bocca per poi deglutirlo con un’attenzione triste, nemmeno fosse un veleno che vuole e non vuole prendere”, a un salone da biliardo dove le mani desiderose di altri contatti sfoggiano prodezze balistiche sul rintocco di parole feroci. Con un’attenzione per il dettaglio che può suggerire la macchina da presa di Sofia Coppola o il bisturi di Andrea Vesalio, i personaggi dei racconti che compongono la presente raccolta di Claudio Bagnasco sono divisi composti e osservati nell’azione delle loro membra. Una scelta che si rivela lo strumento sperimentale perfetto per vedere la “macchina-uomo” da dentro: le parti che compongono questo singolare esempio di narrativa si possono leggere, infatti, come “studi”,nella più classica tradizione degli studi anatomici, inanellati sul filo di un linguaggio personalissimo e sapiente. Ciascun brano porta un nome proprio che delinea e distingue ogni volta un individuo diverso: Agata, Damiano, Carla, Davide, Antonio…, parti che insieme formano e individuano una specie, nomi che compongono, differenziano e definiscono, “in un corpo corpo solo”, la molteplice identità del genere “umano”. Claudio Bagnasco però non riconosce tabù, e conduce la sua opera di dissezione direttamente sui corpi viventi, arrivando a mostrare – finalmente – non soltanto il funzionamento di muscoli e organi, ma quello ben più inesplorato dell’Anima, “sopra e sotto e intorno l’abisso”, dove “tutto è pieno e vuoto e vicino e lontano e impercettibile e sconfinato e fantomatico e vero”.

Claudio Bagnasco – Nato a Genova nel 1975, Claudio Bagnasco ha precocemente deformato la sua lingua studiando l’opera di Cesare Viviani, alla cui poesia ha infine dedicato la tesi di Laurea.
Compiuto il training, ha messo la voce che ne risultava alla prova del romanzo, debuttando con Luciana (Carabba, 2007), e mostrandone la maturità in Silvia che seppellisce i morti (Il Maestrale, 2010).
La sua ricerca linguistica e formale si è recentemente concentrata sulla narrazione breve, l’aforisma e il monologo teatrale.

PROSSIMAMENTE CON MIELEAMARO

Martedì 22 novembre alle ore 19 alla libreria Mieleamaro  (che si chiama come noi ma non è noi) in via manno 88 a Cagliari per la rassegna Caramelle dagli sconosciuti Simone Olla incontra Gabriele Dadati autore di Piccolo testamento, Laurana. Alle 21,30 al Caffè Barcellona, Letture pubbliche da Piccolo testamento di Gabriele Dadati.

 
Giovedì 24 novembre alle 19,00 al Caffè Savoia di Piazza Savoia a Cagliari, Nella pancia, sulla schiena, tra le mani, Laterza, di e con Rossella Milone. Presenta Nicola Muscas

 
Venerdì 25 novembre alle 19,00 al Manàmanà torna John Foot che incontra i lettori in occasione dell’uscita di Pedalare, la grande avventura del ciclismo italiano, Rizzoli. A seguire a cena con l’autore. E’ un appuntamento organizzato in collaborazione con Associazione Italia – Inghilterra

 
Sabato 26 novembre a Dolianova, alle 18,00 alla Biblioteca Comunale di piazza Europa, Terra Mala, Il Maestrale, di e con Rossana Copez e Giovanni Follesa. Presenta Giuseppe Pusceddu.

 
Martedì 29 novembre ore 19 alla libreria Mieleamaro  (che si chiama come noi ma non è noi) in via manno 88 a Cagliari per la rassegna Caramelle dagli sconosciuti, Pietro Picciau e Roberta Donato introducono Vanni Santoni, autore di Se fossi fuoco, arderei Firenze (Laterza)


Sabato 3 dicembre a Dolianova, alle 18,00 alla Biblioteca Comunale di piazza Europa, Nel vuoto arioso del mondo. Storie: di lettori, di libri, di letture – Il Maestrale, di e con Mariangela Sedda. Presenta Antonello Murgia.

martedì 6 dicembre alle 19,00 alla Cineteca Umanitaria Sarda di viale Trieste a Cagliari proiezione di Senso (1954) di Luchino Visconti.

mercoledì 7 dicembre alle 18,30 torna al Manàmanà il Gruppo Opìfice: tra musica, letteratura filosofia e cinema, tutto il nuovo che si muove on e off line

è in libreria:

 

Il gusto della letteratura in Sardegna-I cibi, gli usi e i luoghi del mangiare raccontati nei libri – CUEC

 

Una guida gastroletteraria per lettori curiosi e buongustai. Un’antologia articolata in centinaia di citazioni su cibi, usi e circostanze riferite al mangiare in Sardegna. Dal pane carasau del Giorno del giudizio, agli spaghetti alle arselle di Ruggero Gunale, dal capretto arrosto di Lawrence, alla panada alle anguille come la fanno a Baraule. E la minestra di formaggio fresco e finocchio selvatico di Angelo Uras, la zuppa di pesce dei pescatori algheresi, il formaggio al profumo d’aspridda o su casu marzu, “quello coi vermi proprio” e i dolci buonissimi e bellissimi, “perché non si mangia solo con la bocca”. Sedici capitoli per leggere di piatti e portate ma anche per conoscere le usanze e i luoghi legati alla produzione e al consumo del cibo.
Con in più quindici contributi originali, d’autore: Bruno Tognolini, Milena Agus, Paolo Maccioni, Demo Mura, Nello Rubattu, Andrea Selis, Alessandra Guigoni, Rossana Copez, Neria De Giovanni, Libreria Tuttestorie, Pasquetta Basciu, Mauro Pala, Massimiliano Medda, Daniela Zempt, Giorgio Polo. Poesie, racconti, brevi saggi per condire questa antologia dedicata al cibo nei libri.
Un volume da leggere spizzicando qua e là, seguendo le proprie passioni letterarie o culinarie. Oppure da divorare, brano dopo brano  facendo una scorpacciata di citazioni. Per scoprire come si possano combinare il piacere della lettura e quello del cibo
Conoscete la ricetta della carpa alla persiana? Come si organizza un banchetto per duemilacinquecento invitati? Il gatto è un animale da compagnia o una specialità gastronomica?

Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

Annunci
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: