mart 7 Gianni Tetti in reading, sab 11 Doppio cielo di e con Giulio Angioni, i prossimamente e le rubriche

Cari amici,

ecco gli appuntamenti di mieleamaro per la prossima settimana:

– martedì 7 febbraio a Cagliari: Mette pioggia: Gianni Tetti in reading

– sabato 11 febbraio a Dolianova:. Doppio cielo di e con Giulio Angioni

In questo post trovate tutti gli altri appuntamenti già programmati per febbraio e marzo insieme alle nostre immancabili rubriche: Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro e Un libro, un film.

Buona lettura

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di 

 

 

martedì 7 febbraio alle 21,30

Caramelle dagli sconosciuti a Cagliari

 

 Mette pioggia: Gianni Tetti in reading

 

Martedì 7 febbraio alle 21.30 al caffé barcellona, via barcellona 84 – Cagliari, Mette pioggia: Gianni Tetti in reading

Sono seduto al bar. A mezzogiorno non puoi stare in giro. Non in questi giorni. Non con questo caldo. Non con questo scirocco che ulula sulle strade e dove passa, secca. Puoi stare al parco o sotto la veranda del bar. I vecchi stanno al parco, zoppicano, portano a spasso cani minuscoli. Questi cani minuscoli abbaiano a qualsiasi cosa. Abbaiano, ti puntano. Ma se li guardi negli occhi smettono.

Gianni Tetti-  E’nato a Sassari l’11 aprile 1980. Ha scritto e pubblicato poesie, sceneggiature e racconti. Da qualche anno è cantante e autore dei BarrioSud ensemble di musicisti che propongono musiche dal Sud del Mondo. Scrive per la tv, collabora in produzioni cinematografiche e televisive come regista e sceneggiatore. Sta lavorando al suo primo romanzo.

 

 Sabato 11 febbraio ore 18,30

Biblioteca di piazza Europa a Dolianova

Doppio cielo” è un perfetto romanzo di formazione, ma dai risvolti imprevedibili, un romanzo sulla conoscenza dell’altro, della convivenza/conflitto fra più culture, e soprattutto del “doppio”, per non dire del multiplo, che sta dentro ognuno di noi

 

 Doppio cielo Il Maestrale, di e con Giulio Angioni

 Sabato 11 febbraio alle 18,30 a Dolianova, Biblioteca Comunale di piazza Europa, Doppio cielo (Il Maestrale) di e con Giulio Angioni e le letture di Gaetano Marino.

 Doppio cielo – Ha vent’anni Luisu quando dalle colline di Fraus il padrone lo spedisce in groppa al puledro Baieddu verso la città che Mussolini s’è inventato intorno all’industria estrattiva del carbone sardo. Materia prima sempre più preziosa in quel 1943, per alimentare lo sforzo bellico in atto. Attende Luisu una vita di miniera, sotto un cielo diverso da quello che ha conosciuto nella sua vita di contadino: il soffitto nero del Pozzo Uno, centosettanta metri sotto terra. Lo stesso destino toccherà al suo cavallo, convertito in bestia da traino per cunicoli soffocanti. Ma Carbonia – la cittadina fondata dal Duce – e le sue miniere raccolgono anche disparati pezzi di mondo, nuovi per il ragazzo. E ci sono uomini come Ferriero Dondi, il toscano anarchico, sovversivo confinato politico, che prende il novellino Luisu sotto la sua ala protettiva. Perché tante sono le insidie del “cielo di sotto”, e ben nascoste: come i gas che prendono fuoco scatenando l’inferno. Così seguiamo Luisu fra pericoli e nuove emozioni – l’amore vero, ad esempio, che può sorprende quando si risale alla vita del “cielo di sopra” – in un romanzo di formazione che per il tramite di un percorso individuale dice della Grande Storia, colta in un momento dove molto sta per cambiare. Nell’intrecciarsi di questo duplice filo della Storia, in un luogo che ha due cieli, c’è il dipanarsi di altri “doppi”, quello che si rivela nella conoscenza dell’altro o nella convivenza fra culture, e soprattutto del “doppio”, per non dire molteplice, che sta dentro ognuno di noi.

Giulio Angioni è nato a Guasila nel 1939. E’ antropologo e scrittore. Le sue opere di narrativa lo collocano tra i maggiori esponenti della narrativa sarda di oggi, di respiro e risonanza europea. Ama segnalare che ha avuto come maestri Ernesto De Martino e Alberto Mario Cirese, che ha studiato e insegnato in Germania, in Francia e in Gran Bretagna, che ha studiato molto i Gua di Trexenta in Sardegna e che come scrittore ha raccontato soprattutto di un luogo detto Fraus

PROSSIMAMENTE CON MIELEAMARO

Martedì 14 alle 21.30 al caffé barcellona, via barcellona 84 – Cagliari, Guido Catalano in reading: Ti amo ma posso spiegarti (miraggi edizioni)

   

Mercoledì 15 febbraio alle ??? presso i locali dell’ex Liceo Artistico di piazzetta Dettori a Cagliari Oggi parliamo di chiesa con don Ettore Cannavera e don Mario Cugusi

 

Martedì 21 febbraio alle 19.00 presso la libreria Miele Amaro (che si chiama come noi ma non è noi) a Cagliari, Prima che sia amore (Alet) di e con Paolo Zardi. Introduce: Giovanni Correli. Alle 21,30 al caffè Barcellona letture pubbliche da Prima che sia amore.

Giovedì 23 febbraio alle 19,00 al Manàmanà, Geometrie di libertà (Il Maestrale) di e con  Alberto Masala. Introduce Alessandra Pigliaru

 

Martedì 28 febbraio alle 19.00 presso la libreria Miele Amaro (che si chiama come noi ma non è noi) a Cagliari, SFORBICIATE. Storie di pallone ma anche no (Piano B edizioni) di e con Fabrizio Gabrielli. Introduce: gruppo opìfice. Alle 21,30 al caffè Barcellona letture pubbliche da Sforbiciate.

 

Mercoledì 29 febbraio alle 19,00 al Manàmanà, Fumetti d’Italia: . Mieleamaro incontra Bepi Vigna nell’ambito della rassegna per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Mercoledì 7 marzo torna “Un mercoledì da lettori” con Il bibliofilo giochi coi libri e sui libri. Con la partecipazione di Paolo Maccioni e gli scoop letterari di Marco Vargiu.

Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

Un libro, un film

da Non è un paese per vecchi (2007) ispirato all’omonimo romanzo di Cormac McCarthy. Un film di Ethan Coen, Joel Coen con Tommy Lee Jones, Javier Bardem, Josh Brolin, Woody Harrelson.