sabato 5 ottobre Ultimo banco c/o 8° Festival Tuttestorie, i Prossimamente e la vignetta

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

tuttes

da giovedì 3 a mercoledì 9 ottobre è in cartellone una nuova, strepitosa edizione del Festival Tuttestorie di Letteratura per ragazzi: TANA. Miele amaro c’è e cura un’appuntamento del Babbo Parking: sabato 5 alle 21,00 in piazza Bla Bla a Cagliari: “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

Leggendo questo post scoprirete i nuovi Prossimamente con miele amaro e potrete gustarvi la nuova vignetta della rubrica Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro,

Buone letture

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

Sabato 5 ottobre alle 21

Cagliari – piazza Bla Bla

c/o Festival Tuttestorie di Letteratura per Ragazzi

 elogio

 Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori

 Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

Sabato 5 ottobre alle 21,00 in Piazza Bla Bla (piazza S. Cosimo) a Cagliari “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

Una riflessione sulla scuola e le sue difficoltà a partire dal nuovo libro di Eraldo Affinati Elogio del ripetente (Mondadori). Marco Lodoli, dal suo osservatorio privilegiato di insegnante e autore del libro “Il rosso e il blu. Cuori ed errori nella scuola italiana” (Einaudi 2009), dialogherà con Eraldo Affinati

L’appuntamento è inserito nella sezione Babbo Parking del ricco programma di TANA, 8° edizione del Festival Tuttestorie di Letteratura per ragazzi.

 

Elogio del ripetente (Mondadori)Pinuccio non fa i compiti. Mirko gioca col cellulare. Davide rompe le penne. Romoletto scrive “vado ha casa”. Siamo di fronte a vecchi Pinocchi o nuovi somari? Cosa succede nella testa di molti adolescenti di oggi? Per rispondere a queste domande non basta analizzare le statistiche dell’abbandono scolastico o interpretare i risultati delle prove di verifica. Bisogna indagare sulle emergenze sociali e culturali del nostro mondo, legate alla rivoluzione digitale, alla crisi della famiglia, alla frantumazione informativa, alla decadenza di principi morali un tempo ritenuti invalicabili. Eraldo Affinati, da sempre impegnato nel recupero dei ragazzi difficili, racconta con tenerezza non priva di ironia lo splendore e la fragilità dei quindicenni con cui divide l’esistenza quotidiana. Riflette sulla sua esperienza di insegnante scegliendo il punto di vista del ripetente, cioè colui che fallisce, ma proprio per questo può aiutarci a capire cosa non ha funzionato e perché. La valutazione, la nota, i genitori, la questione del voto: questi e altri nodi sono affrontati nella consapevolezza che la sfida educativa contemporanea è un impegno decisivo per uscire da una crisi etica che riguarda tutti.

 affinati1

Eraldo Affinati è nato nel 1956 a Roma dove vive e lavora. Insegna italiano e storia nell’Istituto Professionale di Stato “Carlo Cattaneo”, presso la succursale della Città dei Ragazzi. Fra i suoi libri ricordiamo “Campo del sangue”, “Il nemico negli occhi”, “La Città dei Ragazzi”, “Berlin”, “Peregrin d’amore. Sotto il cielo degli scrittori d’Italia” e L’11 settembre di Eddy il ribelle”. Ha curato inoltre l’edizione completa delle opere di Mario Rigoni Stern, “Storie dall’Altipiano”. Insieme alla moglie, Anna Luce Lenzi, ha fondato la “Penny Wirton”, una scuola di italiano per stranieri.

 lodoli

Marco Lodoli Scrittore e insegnante di Lettere in un istituto professionale della periferia di Roma. Collabora con la Repubblica scrivendo soprattutto di giovani e scuola. Tra i suoi libri: Diario di un millennio che fugge (1986), Snack bar Budapest (1987), Grande circo invalido (1993), Cani e lupi (1995), La notte (2001), Professori e altri professori (2003), Isole. Guida vagabonda di Roma (2005), Bolle (2006), Sorella (2008), Italia (2010) e Vapore (2013).

 

 Prossimamente con MieleAmaro

  sardi d'arg

Giovedì 10 ottobre alle 19 al caffè Savoia di piazza Savoia a Cagliari, Sardi d’Argentina (AM&D) di e con Margaret Caddeo. Intervengono: Stefano Pira, Anna Maria Capraro e Norma Trogu

 

faticoni

Giovedì 24 ottobre alle 19 al caffè Savoia di piazza Savoia a Cagliari: SVEGLIATEVI SARDI! New York 1978. COSTANTINO NIVOLA intervistato da Mario Faticoni (AM&D).

La voce di un grande artista, Costantino Nivola, consegnata oltre trent’anni fa (New York, 1978) all’elegante penna del giovane giornalista Mario Faticoni, ci incita oggi con spirito apollineo, lucido, composto e gentile a confrontarci con i nodi irrisolti della nostra comunità.

copertina Stellino

Ogni animale muore nella tana (Maestrale) di e con Alessandro Stellino.

Come un motore in avaria, il mondo degli uomini si è fermato di colpo, dopo l’ultimo sussulto di una folle corsa ai consumi, stravolto da cambiamenti climatici imprevedibili. Fra i rottami del disastro si muove solitario il protagonista di questa storia, ai margini di una Nuoro spettrale

Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

 ny103

 

Annunci

sabato 28/9 Vento di scirocco, i Prossimamente e la vignetta

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

sabato 28 alle 18,30 a Dolianova, Vento di scirocco (CUEC) di e con Giorgio Polo.

Leggendo questa newsletter scoprirete alcuni tra i Prossimamente con Mieleamaro, e qui cominciamo col segnalarvi l’appuntamento che abbiamo organizzato all’interno dell’8°Festival Tuttestorie: Sabato 5 ottobre alle 21,00 “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

Torna infine, a grande richiesta, la rubrica Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro, con una nuova vignetta dal New Yorker.

Buone letture

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

Sabato 28 settembre alle 18,30

Dolianova – Biblioteca comunale

 scirocco

Vento di scirocco (edizioni CUEC)

di e con Giorgio Polo

  

Sabato 28 settembre alle ore 18,30 a Dolianova, nella Biblioteca Comunale di piazza Brigata Sassari, Vento di scirocco (Edizioni CUEC) di e con Giorgio Polo.

Vento di scirocco – Quartieri distrutti dalla guerra, abitati da fantasmi che si agitano in un passato non poi così tanto remoto. Quartieri nei quali sono guai se a qualcuno “gliene tocchi a Gigi Riva”, dove ci si sfida a duello e si dialoga con il mare, in una città del Mediterraneo battuta dal vento di scirocco. Sullo sfondo di tutti i racconti, tra mura e torri pisane, quotidianità d’altri tempi, vite che nascono e vite che si consumano. Come in un murale, pennellata dopo pennellata, l’autore compone il suo dipinto con una scrittura capace di arrivare all’anima delle cose, dove niente è risolto eppure tutto sembra rinascere nei quartieri che sono i silenziosi protagonisti.

gp 

Giorgio Polo (Cagliari, 1959). Pittore, muralista, regista teatrale e scrittore, da molti anni lavora nel campo sociale in contesti estremamente diversi: dai bambini di strada del Nicaragua a quelli delle scuole nostrane o di quelle australiane; dalle carceri ai campi profughi jugoslavi, a quelli palestinesi. Ha pubblicato Storie di Monte Noddisco (Aletti, 2010) e Camminando in mondo tondo (Aletti, 2011). Vento di scirocco è il suo terzo libro di racconti.

 

Prossimamente con MieleAmaro

 elogio     affinati1   lodoli

Sabato 5 ottobre alle 21,00 all’interno dell’8°Festival Tuttestorie: “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

 

sardi d'arg

Giovedì 10 ottobre alle 19 al caffè Savoia di piazza Savoia a Cagliari, Sardi d’Argentina(AM&D) di e con Margaret Caddeo. Intervengono: Stefano Pira,

faticoni

SVEGLIATEVI SARDI! New York 1978. COSTANTINO NIVOLA intervistato da Mario Faticoni

La voce di un grande artista, Costantino Nivola, consegnata oltre trent’anni fa (New York, 1978) all’elegante penna del giovane giornalista Mario Faticoni, ci incita oggi con spirito apollineo, lucido, composto e gentile a confrontarci con i nodi irrisolti della nostra comunità.

Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

 ny102

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

ricomincia la nuova stagione di incontri, libri e letture di mieleamaro con tanti nuovi progetti e idee (che vi faremo conoscere a breve), intanto sabato 14 settembre alle 18 non perdete l’appuntamento con Il condaghe segreto, il nuovo romanzo di Vindice Lecis. Sempre sabato 14, alle 19 a Dolianova, prosegue il tour di  Eros in Sardegna – L’amore e il sesso nella letteratura e nelle arti (ed CUEC) la nostra più recente pubblicazione.

Leggendo questa newsletter scoprirete alcuni tra i Prossimamente con Mieleamaro, e qui cominciamo col segnalarvi l’appuntamento che abbiamo organizzato all’interno dell’8°Festival Tuttestorie: Sabato 5 ottobre alle 21,00 “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

Buone letture

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

Sabato 14 settembre alle 18

Foyer del Villanova Cafè Bistrò

Via Sulis 32 – Cagliari

 condaghe

Il condaghe segreto (edizioni Condaghes)

di e con Vindice Lecis

Con l’autore dialogheranno Luisa Sassu e Claudia Sarritzu

L’attrice Rita Atzeri leggerà alcuni brani scelti del libro

Sabato 14 settembre alle ore 18 nel foyer del Villanova cafè bistrò in via Sulis 32, Il condaghe segreto (Edizioni Condaghes) di e con Vindice Lecis. Con l’autore dialogheranno Luisa Sassu e Claudia Sarritzu. L’attrice Rita Atzeri leggerà alcuni brani scelti del libro.

Il condaghe segreto è un romanzo storico ambientato nella Sardegna dei giudici. Un periodo, quello medievale, per nulla buio e oscuro quanto ricco di fermenti è lo scenario scelto per ambientare una storia dove alla realtà dei fatti realmente accaduti si sovrappongono vicende e personaggi frutto di fantasia. Ma il successo del romanzo sta proprio nel non aver voluto stravolgere i fatti storici. In questo romanzo rivive la Sardegna della prima metà del XII secolo, quando l’isola era divisa in quattro regni (i giudicati). Nel XII secolo i pisani e genovesi considerano la Sardegna una loro esclusiva proprietà e combattono una lunga guerra per ottenerla. Scontri, accordi, tradimenti e intrighi si intrecciano con storie d´amore. Storia e invenzione si alternano e si completano…

lecis

Vindice Lecis sassarese, del 1957, è un giornalista del Gruppo Editoriale l’Espresso dal 1981. Ha pubblicato vari romanzi: La resa dei conti (Ariostea, 2003); Togliatti deve morire (Robin, 2005); Da una parte della barricata (Robin, 2007); Le pietre di Nur (Robin, 2011); Golpe (Corbo, 2011). Buiakesos: le guardie del Giudice (Condaghes, 2012). Tra i saggi ricordiamo: Un lungo viaggio nella cooperazione ferrarese (PresseWeb, 2007); 1948 la rivoluzione impossibile. Ferrara e l´attentato a Togliatti (2G Edizioni, 2007).

Prossimamente con MieleAmaro

 sardi d'arg

Sardi d’Argentina(AM&D) di e conMargaret Caddeo.

affinati1   lodoli

Sabato 5 ottobre alle 21,00 “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

 

Eros in Sardegna in tour

copertmediamiele5

Sabato 14 settembre, alle 19 a Villa de Villa, via Carducci – Dolianova

Un’antologia con brani e citazioni da più di cento libri suddivisa in dodici capitoli. Una ricognizione lunga qualche millennio nella letteratura e nelle arti per esplorare tutti i colori dell’amore. E poi cinema, fumetto, arte, poesia, canzoni popolari e muttetus, narrativa e antropologia in dieci contributi originali, d’autore. Con un omaggio a Piergiuseppe Murgia, “il ragazzo di fuoco”. E con uno straordinario inedito di Sergio Atzeni: Amore II,.

Tutto quello che avreste dovuto sapere sull’eros in Sardegna e non vi è mai stato detto. Per leggere di fastiggio, natura e sard appeal; per conoscere tutti i segreti del Kamasardu e le prescrizioni teologiche alla sardesca; per esplorare eros e thanatos in Ichnusa, sapere di verginis, libertinas e bagassas, di ius cunnatici, di costumes e prendas. Per scoprire che l’amore si può fare nei nuraghi e in altri strani luoghi e le vacanze in Sardegna sembrano fatte per amare.

Dalla cocciula a mustazzus di Francesco Alziator, al sesso nel nuraghe di Wade Miller; dalle disponibili signorine futuriste di Filippo Tommaso Marinetti alle voglie di Don Adamo di Cicitu Masala; dalle pecore di Gavino Ledda all’indomito maschio di D.H. Lawrence; dal fiorellino della Deledda alla minca maccaca di Peppino Mereu; dai frati di Giovanni Boccaccio alle sgualdrine e i pitocchi di Tigellio. E poi ancora: gli sproporzionati bronzetti itifallici, i sensuali nudi d’arte, gli oscuri desideri e la manifesta sensualità nel cinema, i porno – fumetti sardo – svedesi, le rime sconce e le canzoni licenziose.