logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

ricomincia la nuova stagione di incontri, libri e letture di mieleamaro con tanti nuovi progetti e idee (che vi faremo conoscere a breve), intanto sabato 14 settembre alle 18 non perdete l’appuntamento con Il condaghe segreto, il nuovo romanzo di Vindice Lecis. Sempre sabato 14, alle 19 a Dolianova, prosegue il tour di  Eros in Sardegna – L’amore e il sesso nella letteratura e nelle arti (ed CUEC) la nostra più recente pubblicazione.

Leggendo questa newsletter scoprirete alcuni tra i Prossimamente con Mieleamaro, e qui cominciamo col segnalarvi l’appuntamento che abbiamo organizzato all’interno dell’8°Festival Tuttestorie: Sabato 5 ottobre alle 21,00 “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

Buone letture

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

Sabato 14 settembre alle 18

Foyer del Villanova Cafè Bistrò

Via Sulis 32 – Cagliari

 condaghe

Il condaghe segreto (edizioni Condaghes)

di e con Vindice Lecis

Con l’autore dialogheranno Luisa Sassu e Claudia Sarritzu

L’attrice Rita Atzeri leggerà alcuni brani scelti del libro

Sabato 14 settembre alle ore 18 nel foyer del Villanova cafè bistrò in via Sulis 32, Il condaghe segreto (Edizioni Condaghes) di e con Vindice Lecis. Con l’autore dialogheranno Luisa Sassu e Claudia Sarritzu. L’attrice Rita Atzeri leggerà alcuni brani scelti del libro.

Il condaghe segreto è un romanzo storico ambientato nella Sardegna dei giudici. Un periodo, quello medievale, per nulla buio e oscuro quanto ricco di fermenti è lo scenario scelto per ambientare una storia dove alla realtà dei fatti realmente accaduti si sovrappongono vicende e personaggi frutto di fantasia. Ma il successo del romanzo sta proprio nel non aver voluto stravolgere i fatti storici. In questo romanzo rivive la Sardegna della prima metà del XII secolo, quando l’isola era divisa in quattro regni (i giudicati). Nel XII secolo i pisani e genovesi considerano la Sardegna una loro esclusiva proprietà e combattono una lunga guerra per ottenerla. Scontri, accordi, tradimenti e intrighi si intrecciano con storie d´amore. Storia e invenzione si alternano e si completano…

lecis

Vindice Lecis sassarese, del 1957, è un giornalista del Gruppo Editoriale l’Espresso dal 1981. Ha pubblicato vari romanzi: La resa dei conti (Ariostea, 2003); Togliatti deve morire (Robin, 2005); Da una parte della barricata (Robin, 2007); Le pietre di Nur (Robin, 2011); Golpe (Corbo, 2011). Buiakesos: le guardie del Giudice (Condaghes, 2012). Tra i saggi ricordiamo: Un lungo viaggio nella cooperazione ferrarese (PresseWeb, 2007); 1948 la rivoluzione impossibile. Ferrara e l´attentato a Togliatti (2G Edizioni, 2007).

Prossimamente con MieleAmaro

 sardi d'arg

Sardi d’Argentina(AM&D) di e conMargaret Caddeo.

affinati1   lodoli

Sabato 5 ottobre alle 21,00 “Ultimo banco. La scuola dalla parte dei più deboli nel dialogo fra due insegnanti-scrittori”: Marco Lodoli intervista Eraldo Affinati.

 

Eros in Sardegna in tour

copertmediamiele5

Sabato 14 settembre, alle 19 a Villa de Villa, via Carducci – Dolianova

Un’antologia con brani e citazioni da più di cento libri suddivisa in dodici capitoli. Una ricognizione lunga qualche millennio nella letteratura e nelle arti per esplorare tutti i colori dell’amore. E poi cinema, fumetto, arte, poesia, canzoni popolari e muttetus, narrativa e antropologia in dieci contributi originali, d’autore. Con un omaggio a Piergiuseppe Murgia, “il ragazzo di fuoco”. E con uno straordinario inedito di Sergio Atzeni: Amore II,.

Tutto quello che avreste dovuto sapere sull’eros in Sardegna e non vi è mai stato detto. Per leggere di fastiggio, natura e sard appeal; per conoscere tutti i segreti del Kamasardu e le prescrizioni teologiche alla sardesca; per esplorare eros e thanatos in Ichnusa, sapere di verginis, libertinas e bagassas, di ius cunnatici, di costumes e prendas. Per scoprire che l’amore si può fare nei nuraghi e in altri strani luoghi e le vacanze in Sardegna sembrano fatte per amare.

Dalla cocciula a mustazzus di Francesco Alziator, al sesso nel nuraghe di Wade Miller; dalle disponibili signorine futuriste di Filippo Tommaso Marinetti alle voglie di Don Adamo di Cicitu Masala; dalle pecore di Gavino Ledda all’indomito maschio di D.H. Lawrence; dal fiorellino della Deledda alla minca maccaca di Peppino Mereu; dai frati di Giovanni Boccaccio alle sgualdrine e i pitocchi di Tigellio. E poi ancora: gli sproporzionati bronzetti itifallici, i sensuali nudi d’arte, gli oscuri desideri e la manifesta sensualità nel cinema, i porno – fumetti sardo – svedesi, le rime sconce e le canzoni licenziose.

Annunci