martedì 3/12 Cenere calda a mezzanotte, le pillole erotiche e la vignetta

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

fa freddo ma sta arrivando Cenere calda a mezzanotte, il nuovo, straordinario romanzo di Savina Dolores Massa per il Maestrale. L’appuntamento, in prima cagliaritana è per martedì 3 dicembre alle 19 al Caffè Savoia.

Intanto Eros in Sardegna continua il suo tour che arriva, lunedì 2 dicembre, a Irgoli.

Le pillole erotiche su RadioX sono anche on line: di seguito il bugiardino per l’assunzione.

A chiudere questo post una nuova vignetta del New Yorker tradotta in esclusiva da miele amaro

Buone letture

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

 martedì 3 dicembre alle 19

Caffè Savoia – piazza Savoia, Cagliari  

 _Cenere-calda_cop-stesa_72-rgb

Cenere calda a mezzanotte (Il Maestrale)

di e con Savina Dolores Massa

presenta Maria Giovanna Piano

martedì 3 dicembre alle 19 al Caffè Savoia di piazza Savoia a Cagliari, Cenere calda a mezzanotte (Il Maestrale) di e con Savina Dolores Massa. Presenta Maria Giovanna Piano.

Cenere calda a mezzanotte  – Il cuore abbrustolito di un maiale al rogo è un’eredità pesante per la famiglia Mammaiòni. Un patto d’amore legava l’animale a Bonaria, uccisa dal taglio di un vetro infetto. Nella piccola città di Aristànis, Antonio e i tre figli da quel giorno sono in lutto. Ma Bonaria lascia il calco di sé ovunque. Vive nell’inquietudine del figlio Giomaria (bello, ironico, disperato), si riflette nello specchio che tormenta il vedovo di casa Mammaiòni, e nello sguardo scuro di Angelo, il Divino, in grado di leggere i destini altrui. Da sempre, lungo la Strada di Peppi Enna due vicine usano spettegolare nei loro cortili che ospitano limoni, susini e fantasmi di seminaristi. Qui, fra aliti di chiacchiere e calunnie, è cresciuta Luisetta il cui mondo è segnato dai deliri di una madre ostaggio di Coittèdda il demonio, dai consigli sgangherati di Maria Carta riparatrice di ossa e ombrelli. La vita intanto scorre fra fiamme di amori nascenti, ceneri di affetti perduti e un vento di voci che si solleva da un altro cortile. Le strade percorse dai personaggi si incrociano dando corpo a un romanzo corale e tragicomico di insolita sensibilità.

savina

Savina Dolores Massa nasce a Oristano. Scrittrice di narrativa, poesia, testi teatrali. È tra i fondatori della compagnia di spettacolo Hanife Hana teatro jazz. Cura il blog d’arte Ana la balena. Con il Maestrale ha pubblicato i romanzi Undici (2008), giunto nella rosa dei finalisti al Premio Calvino 2007; Mia figlia follia (2010); la raccolta di racconti Ogni madre (2012).

 

Eros in Sardegna in tour

Lunedì 2 dicembre alle 18 a Irgoli

 copertmediamiele5

Eros in Sardegna – L’amore e il sesso nella letteratura e nelle arti (MieleAmaro n.5/2013)

con Giuseppe Pusceddu e Gianni Stocchino

Una conversazione spettacolo interattiva, una ricognizione lunga qualche millennio per esplorare tutti i colori dell’amore. Un percorso disseminato di citazioni e riferimenti tra letteratura, cinema, fumetto, arte, poesia, canzoni popolari e muttetus.

Con l’ausilio di video, clip audio e immagini, 50 minuti vivi e divertenti per scoprire tutto quello che avreste dovuto sapere sull’eros in Sardegna e non vi è mai stato detto.

Per leggere di fastiggio, natura e sard appeal; per conoscere tutti i segreti del Kamasardu e le prescrizioni teologiche alla sardesca; per esplorare eros e thanatos in Ichnusa, sapere di verginis, libertinas e bagassas, di ius cunnatici, di costumes e prendas. Per scoprire che l’amore si può fare nei nuraghi e in altri strani luoghi e le vacanze in Sardegna sembrano fatte per amare.

Dalla cocciula a mustazzus di Francesco Alziator, al sesso nel nuraghe di Wade Miller; dalle disponibili signorine futuriste di Filippo Tommaso Marinetti alle voglie di Don Adamo di Cicitu Masala; dalle pecore di Gavino Ledda all’indomito maschio di D.H. Lawrence; dal fiorellino della Deledda alla minca maccaca di Peppino Mereu; dai frati di Giovanni Boccaccio alle sgualdrine e i pitocchi di Tigellio. E poi ancora: bronzetti itifallici, nudi d’arte, set cinematografici libertini, porno – fumetti sardo – svedesi, rime sconce, canzoni licenziose…

 Eros in Sardegna: le pillole su RadioX

 radiox

Sono on line su Radio X (radiox.it) le PILLOLE EROTICHE tratte da Eros in Sardegna – sesso e amore nella letteratura e nelle arti (CUEC), a cura di Gianni Stocchino e Giuseppe Pusceddu. L’INVITO È AD ASSUMERLE E A SPACCIARLE…

POSOLOGIA: assumi la pillola per via uditiva, anche più volte al giorno (dura max due minuti) e, a piacere, diffondila via fb, mail, web… Se ancora, nonostante i magistrali Elio Arthemalle e Manuela Lai “non intendis su sabori” acquista una copia della Rivista in libreria (costa 9€) e esagera.

L’antologia Eros in Sardegna è arricchita dai contributi originali di Vincenzo Soddu, Filippo Martinez, Alberto Masala, Giulio Angioni, Savina Dolores Massa, Bepi Vigna, Paolo Zedda, Gianni Olla, Giorgio Polo, Benito Urgu

LE PUNTATE già on line:

P.1 – SA ‘IRGONZA E SA MISERIA.

P.2. – IL SUONATORE ITIFALLICO

P.3 – A BOSA

P.4 – TRUCCHISTI E BOCCOMERI

P.5 – SA ZIROGNA (Aquilino Cannas, Mascaras casteddaias, 1999)

P.6 – MAMUTHONE (Francesco Masala, Quelli dalle labbra bianche, 1962)

P.7 – MINCA MACCACA (Peppino Mereu, Minca Maccaca, 1978)

 

Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

ny118

Annunci

giovedì 21/11 parte Famiglie d’Arte XIX e da merc 20 a sab 23 novembre a Cagliari c’è Al Ard XI

Cari amici,

questa settimana due segnalazioni di lusso:

 fam d'arte 

Parte giovedì 21 novembre la XIX edizione della storica rassegna Famiglie d’Arte che quest’anno si articola in tre filoni: distopie, identità e Famiglie d’Arte ragazzi. Sarà il percorso distopico a inaugurare la rassegna con Ecce Homo, audiodramma di nuova produzione liberamente ispirato a “1984” di George Orwell. Prima messa in scena giovedì 21 novembre al Teatro Fratelli Medas di Guasila e replica il giorno successivo a Cagliari nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Chiara. Di seguito tutto il programma e QUI le schede degli spettacoli

 

 al ard testata

mercoledì 20, giovedì 21, venerdì 22-sabato 23 novembre a Cagliari c’è AL ARD DOC FILM FESTIVAL 2013 la XI edizione del festival internazionale del cinema documentario palestinese e arabo.

Il Festival, ormai appuntamento fisso con crescenti riscontri da parte di pubblico e critica, vedrà in concorso le più importanti e recenti produzioni documentaristiche a livello internazionale su usi, costumi, tradizioni, modi di vita, storia, politica, religione e società della Palestina e del mondo arabo.A completamento del cartellone è prevista una sezione fuori concorso con la proiezione di selezionaticortometraggi e opere di fiction. 

Anche quest’anno, l’offerta culturale del festival sarà arricchita da prestigiosi appuntamenti di musica, letteratura e poesia. Di seguito tutto il programma!

 fam d'arte

Prima messa in scena giovedì 21 novembre al Teatro Fratelli Medas di Guasila e replica il giorno successivo a Cagliari nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Chiara. Stessi scenari anche per le altre due nuove proposte della Compagnia: Angeli (5 dicembre a Guasila, 6 dicembre a Cagliari), un audiodramma sulla realtà e i media, e V – La Notte dei Fuochi (17 dicembre a Cagliari, 18 dicembre a Guasila), che prende spunto da “V for Vendetta”.

Il filone sull’identità, perno della programmazione 2013, partirà domenica 24 novembre a Guasila con lo spettacolo Canne al Vento, che sarà replicato il 14 dicembre a Ilbono nel Salone Parrocchiale di Piazza di Chiesa e il 28 dicembre a Talana nella Sala Polivalente Don Giovanni Andrea Tegas. In cartellone anche Il Codice della Vendetta Barbaricina, il 27 novembre a Guasila, data in cui è prevista la presentazione del libro Medas Istorias – Tra Vita e Teatro del compianto Mario Medas. Per completare l’indagine sull’identità saranno rappresentati, sempre a Guasila, lo spettacolo Cantar l’Altrove – Prosa e Poesia di Sergio Atzeni, della Compagnia Origamundi (22 dicembre), e Cortoghiana 1952, portato in scena da La Cernita Teatro (15 dicembre).

Il Teatro Fratelli Medas sarà anche lo scenario di Famiglie d’Arte Ragazzi, il percorso per bambini e famiglie che propone quattro spettacoli adatti a un pubblico di tutte le età: Piriccu Tritillu della Compagnia Medas (27 novembre), Il Pesciolino d’Oro de Le Compagnie del Cocomero (1 dicembre), Il Sogno di un Mondo Lontano della Compagnia Cantieri d’Arte Teatro della Chimera (8 dicembre), e Rendez-Vous Comique della Compagnia A.N.T.A.S. Teatro (29 dicembre).

 

 

AL ARD doc film festival 2013
XI festival internazionale del cinema documentario palestinese e arabo – Cagliari 20-21-22-23 novembre 2013 –

al ard1
– Cine-teatro Nanni Loy, via Trentino, 2
– Cineteca sarda, viale Trieste, 126

PROGRAMMA

Mercoledì 20 ore 16.00 – Cine-teatro Nanni Loy

Introduzione a cura di Monica Maurer e Giuseppe Pusceddu
– Gaza Calling di Nahed Awwad, Palestina, 2012
– The Village under the Forest di Mark J Kaplan, Sudafrica, 2013
– Il massacro negli occhi di Martina Ghezzi, Italia, 2013
– Duma di Abeer Zeibk Haddad, Palestina, 2012
– L’ossessione delle calze 8 di Valeria Franchi, Italia, 2008 (fuori concorso)
Ore 20.30
Spettacolo Dabka a cura del gruppo Jafra – Arabisk Dansk Kulturhus

Giovedì 21 ore 16.00 -Cineteca sarda

– The Shebabs of Yarmouk di Axel Salvatori-Sinz, Francia, 2012
– Zinco di Serene Husni, Giordania/Canada, 2013
– The Enigma di Nidal Mohammed Krunz, Palestina, 2013
– Letter from Diaspora di Alaa Kamal Al-Ali, Libano, 2013 (fuori concorso)
– No Stars in Cairo Sky di Abdallah Al Ghoul, Palestina, 2012 (fuori concorso)
– Just Play di Dimitri Chimenti, Italia/Francia/Palestina, 2012
Ore 20.30
Ibrahim Nasrallah presenta “Il tempo dei cavalli bianchi” (I parte)
Letture di Alessandro Congeddu
Ore 21.00
Shooting Mohammad di Francesco Cannito – Luca Cusani, Italia, 2009

Venerdì 22 ore 16.00 – Cineteca sarda
– Infiltrators di Khaled Jarrar, Palestina, 2012
– Le tourisme à Beni-Isguen di Yacine Chegma – Mohamed – Khuadjia, Algeria, 2013
– Normal…Yesterday… di Diana Kasem, Siria, 2013
– Behind the Smoke Screen di Rami el Harayri – Niels de Groot, Olanda/Libano, 2013
A Tale of Two Syrias di Yasmin Fedda, GB/Siria, 2012
Ore 20.30
Ibrahim Nasrallah presenta “Il tempo dei cavalli bianchi” (II parte)
Letture di Alessandro Congeddu
Ore 21.00
Palestina per principianti di Francesco Merini, Italia, 2012

Sabato 23 ore 9.00 – Cine-teatro Nanni Loy
Palestina in cattedra
I registi incontrano gli studenti delle scuole superiori
Palestina per principianti di Francesco Merini, Italia, 2012
Liberta’ e’ integrazione Cortometraggio realizzato dai ragazzi della classe III D del liceo scientifico G.BROTZU di Quarto Sant Elena SE
Sabato 23 ore 16.00 – Cineteca sarda
– My Country? di Ali Hamouch, Libano, 2013 (fuori concorso)
– Deir Yassin Village di Sahera Dirbas, Palestina, 2012
– In my Mother’s Arms di Atia & Mohamed Al-Daradji, Iraq, 2011
– The Kingdom of Women: Ein el Hilweh di Dahna Abourahme, Libano, 2010
Ore 20.30
Cerimonia finale con la proclamazione dei vincitori di
Al Ard Doc Film Festival 2013
_______________________
GIOVEDÌ 21, ore 15.00, Cineteca sarda – Umanitaria
Workshop, “Shatila: memoria di un massacro,” coordina Anna Maria Brancato
VENERDÌ 22, ore 15.00, Cineteca sarda – Umanitaria
Workshop, “Gaza: quale cooperazione?” coordina Anna Maria Brancato