MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

e

MONSERRATOTECA

con il patrocinio di FONDAZIONE DE ANDRE’

 

presentano

faccia1

Buon Compleanno Faber 2014

non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo

Con la direzione artistica di Gerardo Ferrara e dedicato quest’anno a Don Andrea Gallo Buon Compleanno Faber – non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo sarà in cartellone dal 6 al 28 febbraio a , Donori, Macomer, Tratalias, Carloforte, Monserrato, Guspini, Dolianova.

Un percorso nei solchi di Fabrizio De Andrè, un pretesto per riseminare la sua poetica, la sua visone sociale e la ricchezza delle sue considerazioni, lontani dall’ennesima masterizzazione posticcia, prendendo spunto dalla figura del cantautore genovese per coniugare arte e impegno civile attraverso i linguaggi della musica, della arti visive, della letteratura.

80 ospiti in 19 serate  con 50 appuntamenti – incontro, proprio a cavallo del compleanno di Fabrizio De Andrè, che l’avrebbe festeggiato il 18 febbraio.

Molte le produzioni originali e uniche, autorevoli e coinvolgenti le testimonianze, ricchi e di elevato spessore artistico i contenuti.

Ecco solo alcuni nomi: tra i musicisti Cesare Basile, recente e provocatore premio Tenco 2013,Oliviero Malaspina poeta e ultimo collaboratore di De Andrè, Michele Ascolese, storico chitarrista dell’artista genovese e …; il cinema di Bruno BigoniEmanuele Crialese Giovanni Columbu e… ; la letteratura di Nuto Revelli (con Marco, il figlio), Terra Matta di Vincenzo Rabito (con Evelina Santangelo la curatrice del libro divenuto un caso letterario) e…. ; e poi installazioni, arazzi, murales di uomini e donne che con il loro lavoro, quotidianamente, coniugano l’arte con l’impegno civile.

Tutti i nomi e i dettagli degli appuntamenti sono nei file allegati.

Ma un contributo importante e ancora una volta originale viene dalle testimonianze video prodotte per l’occasione e firmate Lella Costa, Moni Ovadia, Padre Alex Zanotelli, Teresa De Sio,  Paolo Rossi, Paolo Jannacci, Bebo Storti. Questi contributi saranno proposti durante le serate e rimarranno a disposizione di tutti, sul web, al termine del festival.

IL PROGRAMMA (e qui tutte le news fresche di giornata)

“Ogni volta che l’uomo ha voluto rendere comprensibile ciò che non lo è, come per esempio l’animo umano, sono sorte scuole, religioni, filosofie. Tutti tentativi di chiarificazioni che partono da assiomi, da certezze o regole precostituite ma non spiegate, da cui poi nascono ossessioni comportamentali che siamo soliti chiamare fondamentalismi. Conosciamo solo qualcosa di molto personale, impreciso, mutevole. Solo il contatto con il sé più profondo porta alla comprensione e alla trasformazione dei disagi. Una trasformazione che reca con sé  anche qualcosa di artistico, perchè porta a trasformare la contrarietà in qualcosa di bello e utile, che trasmette il desiderio di contemplazione…”

Fabrizio De Andrè

Giovedì 6: ore 19,00, Donori, azienda agricola Sa Spinarba, “evaporato in una nuvola rossoblu”, presentazione del libro “Il grifone fragile. Storia di un tifoso del Genoa” di Tonino Cagnucci, incontro con l’autore. Gerardo Ferrara, voce errante. Roberto Palmas, chitarra.

Venerdì 7: ore 20, Macomer, Centro Servizi Culturali  “..…non devo pensarti figlio di Dio, ma figlio dell’uomo, fratello anche mio…..”, serata speciale dedicata alla memoria e all’impegno di Don Andrea Gallo. Proiezione del documentario di Simone ContuSantu Jorgi, su mori”,  sulla via di pellegrinaggio di San Giorgio di Suelli.

Presentazione del progetto artistico di Pina Monne a sostegno della Comunità di San Benedetto al porto. Da Genova, Graziella Pittalis e Ilaria Persia. Contributo musicale di Roberto Palmas.

Sabato 8: ore 20,00, Tratalias, Borgo Medievale “…..per lasciarci soltanto una voglia di pioggia…..”, Marco Maxia, chitarra. Daniela Porru, canto. Gerardo Ferrara, voce errante. Maria Antonietta Maccotta, arti visive.

Giovedì 13: ore 20,00, Carloforte, Sala Ex-Me, “…..e le ancore hanno perduto la scommessa e gli artigli..…”, proiezione del docu-film di Bruno BigoniIl colore del vento” un viaggio nel Mediterraneo sulle tracce di Creuza de Mä. Incontro con il regista. Contributo musicale di Roberto Palmas.

Venerdì 14: ore 20,00,Monserrato, Casa della Cultura, “D’ä mæ riva…..”, sulle sponde sardo- liguri.  Andrea Parodi e Fabrizio De André raccontati nel fumetto “Uomo Faber” di Fabrizio Calzia e Ivo Milazzo. Incontro con Valentina Casalena. Proiezione del docu-film di Bruno Bigoni “Il colore del vento”, un viaggio nel Mediterraneo sulle tracce di Creuza de Mä. Incontro con il regista.”….Umbre de muri, muri de mainé….”Pietro Calaresu, chitarra, bouzouki, mandolino.

Sabato 15: ore 20,00, , Monserrato, Casa della Cultura “…..anime salve in terra e in mare…..”, proiezione di “Terraferma” di Emanuele Crialese.”….. se mio padre lo sa mi imbarcherò lontano…..” le rotte sonore di YacoBai: Yaacob Gonzalez Garcia: Violino.Antonio Firinu, fisarmonica, chitarra classica, Gianluca Pischedda: violoncello.

Domenica 16: ore 13,00, Guspini, birrificio 4Mori, ex Miniere di Montevecchio, , “…..un cioano vantaricciu e moru…..”, Mario Luconi canta De André. Mario Luconi, voce, chitarra. Pietro Calaresu, chitarra, mandolino, bouzouki. Gerardo Ferrara, voce errante. “…ma c’è amore un po’ per tutti e tutti quanti hanno un amore sulla cattiva strada…” Tessiduras de Paghe,la figura di Fra Gerardo Fabert raccontata da Maria Erminia Satta

Lunedì 17:ore 20,00, Monserrato, Casa della Cultura, “…è una storia sbagliata ,una storia da raccontare…..” proiezione del cortometraggio “Album” di Valeria Patanè. Incontro con la regista.”…. genti diverse venute dall’est dicevan che in fondo era uguale…”Mambo Django:Diego Deiana, violino, Samuele Dessì, chitarra, Andrea Lai, chitarra.

Martedì 18:ore 20,00, , Dolianova ,Circolo Dolia corso Repubblica “….quello che non ho è quello che non mi manca….” Concerto di Oliviero Malaspina e Michele Ascolese.

“…..quante belle valvole e pistoni, fegati e polmoni, quante meraviglie…..”. Presentazione del libro “Macelleria Equitalia” di Giuseppe Cristaldi. Incontro con l’autore.

Mercoledì 19: ore 20,00, Monserrato, Casa della Cultura, “….il dialetto non va a morire ma riemergerà, dal disastro del capitalismo, nelle isole spontanee dei contadini, dei pescatori….”Presentazione del film e del libro “Terramatta” con Evelina Santangelo.

“…..sentivo la mia terra vibrare di suoni…..” Golen Brown: Benedetta Losito – Voce, bodhràn, spoons, Claudio  Mirabella- Chitarra, bouzouki, voce, Massimiliano Viani – Violino

Andrea Camarra – Flauto traverso, tin whistle, bodhran, chitarra

Giovedì 20: ore 20,00, Monserrato, Casa della Cultura, “…..e intanto lei gioca a far l’amore scherzando con gli occhi ed il cuore…..” presentazione del libro “Fabrizio de André, donne pensate come amore” di Marianna Marrucci. Incontro con l’autrice.”…..senza chiederti come mai,continuerai a farti scegliere o finalmente sceglierai…..” Mario Luconi canta le “le cùmbe” di Faber. Comiche sognanti di e con Emanuela Mancosu.

Venerdì 21: ore 20,00,Monserrato, Casa della Cultura, “Mio padre è un falco, mia madre un pagliaio, stanno sulla collina…..” . Presentazione del docu-film “Capo e Croce” di Marco Antonio Pani e Paolo Carboni. Incontro con i registi e con il giornalista Nicola Muscas.”…..la radio suona sempre canzoni da ballare lassù nei verdi pascoli…”Arxia, Concerto per launeddas di Gianfranco Mascia.”…dove fiorisce il rosmarino c’è una fontana scura…” Montessu in sardu, documentario di Davide Eustacchi, musiche di Marco Lai.

Sabato 22: ore 20,00, Monserrato,Casa della Cultura, “…..visioni di anime contadine in volo per il mondo…..”. Presentazione de “Il popolo che manca”, libro di Nuto Revelli e docu-film di Andrea Fenoglio e Diego Mometti. Incontro con Marco Revelli. Contributo musicale di Roberto Palmas.

Domenica 23: ore 20,00, Monserrato, Casa della Cultura, “…..si son presi il nostro cuore sotto una coperta scura…..”.Proiezione del documentario “Piuke” di Valeria Patanè. Incontro con la regista.”quella musica distante diventò sempre più forte….” Grupo Machapu: Luigi Collu, chitarra , cuatro venezuelano, voce, Massimo Meloni, basso, tiple colombiano, Domenico Acciaro, charango, quena,  Matias Quiroz Arias, sikus, flauto traverso, quena, Mauro Sanna, bombo leguero, Luciano Meloni, percussioni.

”….fila la lana,fila i tuoi giorni…” presentazione dell’opera tessile di Dolores Ghiani:”Il sogno di una bambina. Omaggio a Faber

Lunedì 24: ore 20,30,Monserrato, Casa della Cultura,  “…..voci potenti adatte per il vaffanculo…..”. Cesare Basile in concerto. “…..forse un sorriso forse uno solo

dal mio ricordo germoglierà…..” Presentazione del fumetto “Ballata per Fabrizio De André” di Sergio Algozzino. Incontro con l’autore.

Martedì 25: ore 20,00, Monserrato, Casa della Cultura, “…..sullo scandalo metallico di armi in uso e disuso…..” . Presentazione del libro “Codice Libellula. La verità negata” di Ottavio Olita. Incontro con l’autore. “….arcobaleni d’altri mondi…..” piattaforme, paesaggi e visioni musicali. Maurizio Serra, fisarmonica, installazioni sonore.

Mercoledì 26: ore 20,00 Monserrato ,Casa della Cultura, ”….. e la luna tesserebbe i capelli e il viso e il polline di Dio, di Dio il sorriso…..” >incontro con Don Alessandro Santoro della comunità delle piagge di Firenze. Kintsugi ,ambientazione sonora: Mario Frezzato, oboe e corno inglese, Michele Uccheddu, percussioni, Matteo Sanna, live electronics. ”…..occhi di bosco contadino del regno…..” Le stagioni di Andrea: Alessio Strippoli,voce, Benedetta Leoni, mandolino, Marco Castro, mandolino, Marco Piroddi, mandola, Francesco Morittu, chitarra, Massimo Battarino, contrabbasso.

Giovedì 27: ore 20,00 Monserrato Casa della Cultura, ”….. Lengua ‘nfeuga Jamin-a

lua de pelle scûa…..” presentazione del volume curato da Mieleamaro “Eros in Sardegna, sesso e amore nella letteratura e nelle arti”. Danza indiana Federica Sestu, sitar Yaacob Gonzalez Garcia.”….. e di figli con improbabili nomi di cantanti di tango…..” La zamba di Marinella: Anglica Turno, violino, Marco Maxia,chitarra, Daniela Porru,canto.

 

Venerdì 28: ore 20,00 Monserrato, Casa della Cultura “…..si serran le vesti sugli occhi e sul cuore…..han volti distesi già inclini al perdono…..”. Presentazione del progetto fotografico “Oltre lo sguardo. Sa festa e sa dignidade” di Giovanni Cavalli. Incontro con l’autore.

“…..gli apostoli han chiuso le gole alla voce, fratello che sanguini in croce…..”. Proiezione del film “Su Re” di Giovanni Columbu. Incontro con l’autore. Colonna sonora eseguita dal vivo: Yaacob Gonzalez Garcia, sitar indiano.

testimoninze audio-video di lella costa, paolo jannacci, teresa de sio, padre alex zanotelli, moni ovadia, bebo storti, paolo rossi, don giorgio de capitani.

COLLABORAZIONI

Progetto Grafico: Lorenzo Pes

Immagine Faber: Bomeluzo

Opere pittoriche: Pina Monne, Archimede Scarpa, Anna Maria Speranza, Gina Tondo, Gina Speranza, Laura Cosseddu, Alessandro Melas,Samuele Mainas,Davide Mariani, Anna Salis

Mostra:”La difesa della razza” a cura dell’ass. Itzokor

Arti grafiche, illustrazioni, arti visive: Bomeluzo, S’Umbra, Nicola Limido

Installazione:”…sono mille papaveri rossi…” a cura dell’ Hdemia Raminga

Videoarte: Bianca Laura Petretto

Inisioni Calcografiche:”A Bicio” di Maura Cantamessa

Collaborazione tecnica: Alessandro D’Amico,Giuseppe Pau

Opera tessile:Dolores Ghiani

Documentazione audio-video:Giulia Casula

Annunci

lunedì 3 Accogliamoli tutti di e con Manconi & Brinis, poi grande Faber e Giovanna Marini

logo_circolo_11.jpg

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

 con il sostegno di

fondaz1 

presenta

lunedì 3 febbraio alle 19

Hotel Regina Margherita

Viale Regina Margherita 44 – Cagliari

 Accogliamoli tutti è un’utopia: una concretissima e possibile utopia. nessuna concessione alla solidarietà paternalistica o alla retorica del multiculturalismo: il buon senso conta più dei buoni sentimenti, e il pragmatismo della negoziazione più dell’astratta intransigenza dei principi. Perché l’immigrazione deve essere governata con intelligenza, e non subita passivamente. 

 Accogliamoli-tutti1

Accogliamoli tutti

Una ragionevole proposta per salvare l’Italia, gli italiani e gli immigrati

(Il Saggiatore)

di e con Luigi Manconi e Valentina Brinis

presenta il Sindaco Massimo Zedda

partecipano Don Marco Lai e Giorgio Todde

coordina Paola Pilia

zedda don lai todde pilia

 lunedì 3 febbraio alle 18 a Cagliari, nella sala Castello dell’Hotel Regina Margherita di viale Regina Margherita 44, Accogliamoli tutti – Una ragionevole proposta per salvare l’Italia, gli italiani e gli immigrati di e con Luigi Manconi e Valentina Brinis. Intervengono: il direttore della Caritas Diocesana, Don Marco Lai, lo scrittore Giorgio Todde e il Sindaco di Cagliari Massimo Zedda. Coordina Paola Pilia.

Accogliere tutti. È questa l’unica politica efficace in materia di immigrazione. È la soluzione più utile e produttiva per gli immigrati, ma soprattutto per gli italiani. 

In questo pamphlet Luigi Manconi e Valentina Brinis dimostrano, con argomenti sempre basati sulla realtà dei dati e dei fatti, che l’arrivo di donne e uomini stranieri è un’opportunità di salvezza per una società invecchiata e immobile come la nostra, per il suo dissestato sistema produttivo e il suo welfare in crisi.
Le politiche dei respingimenti e della repressione, dietro cui si cela spesso un’ostilità intrisa di xenofobia e tentata dal razzismo, sono disastrose perché contrarie alle esigenze profonde dell’economia e della società. Sono politiche costose, che favoriscono l’aumento della criminalità e il lavoro nero.
Riconoscere diritti e offrire occasioni di inserimento agli immigrati è invece la scelta più opportuna per la sicurezza collettiva, per risolvere i drammatici problemi demografici e rilanciare industria e agricoltura. Non solo badanti, infermieri e pizzaioli: i dati testimoniano che già oggi i lavoratori stranieri sorreggono interi settori, senza entrare in competizione con i lavoratori italiani.
Valorizzando i numerosi esempi di «piccole virtù» e buone prassi locali, e inserendoli in un quadro meno incoerente e frammentato dell’attuale, i benefici saranno tangibili per tutti.
Certo, l’integrazione è un processo faticoso e spesso doloroso, che solleva molteplici dilemmi sociali e culturali. Accogliamoli tutti è un’utopia: una concretissima e possibile utopia. Nelle proposte condensate in queste pagine Manconi e Brinis non fanno alcuna concessione alla solidarietà paternalistica o alla retorica del multiculturalismo: il buon senso conta più dei buoni sentimenti, e il pragmatismo della negoziazione più dell’astratta intransigenza dei principi. Perché l’immigrazione deve essere governata con intelligenza, e non subita passivamente.

manconi
Luigi Manconi insegna Sociologia dei fenomeni politici presso l’Università Iulm di Milano.
È parlamentare e presidente della Commissione straordinaria per la tutela dei diritti umani del Senato. È stato sottosegretario di Stato alla Giustizia e garante delle persone private della libertà per il comune di Roma.
È presidente di A Buon Diritto Onlus. Tra le sue pubblicazioni più recenti, La musica è leggera (il Saggiatore, 2012), Quando hanno aperto la cella, con Valentina Calderone (il Saggiatore, 2011, 2013), Terroristi italiani (Rizzoli, 2008).

brinis

Valentina Brinis, laureata in Sociologia, è ricercatrice presso A Buon Diritto Onlus.
Dirige il sito italiarazzismo.it e cura l’omonimo osservatorio sull’Unità. È autrice di articoli e saggi sull’immigrazione in Italia e responsabile dello sportello legale LarticoloTre di Roma.

 Prossimamente con Mieleamaro

faberlogojpg

dal 6 al 28 febbraio torna, ancora più bello e più ricco Buon Compleanno Faber – non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo… a Monserrato, Donori, Carloforte, Gonnesa, Macomer, Guspini, Tratalias, Dolianova. Da martedì 4, dopo la conferenza stampa di presentazione, tutti i dettagli.

Giovanna Marini[1]

sabato 8 febbraio alle 18 al Teatro Minimax di via De Magistris a Cagliari Un canto lungo 50 anni, Giovanna Marini in concerto con Francesco Marini. Ingresso 15€. Per info e prenotazioni: infomieleamaro1@gmail.com

storie matti cover 

sabato 8 febbraio alle 18,30 a Dolianova , alla Biblioteca Comunale di piazza Brigata Sassari,Storie da matti di e con Antonello Soriga. Con l’intervento di Ilario Frau e le letture di Maria Loi.