STREET BOOKS – scrittori, lettori e libri a Dolianova dal 18 giugno al 19 agosto

Vuoto orizzontale 7

STREET BOOKS – scrittori, lettori e libri a Dolianova

La prima edizione del festival STREET BOOKS – scrittori, lettori e libri a Dolianova , festival letterario itinerante tra monumenti, vie, piazze e case storiche del paese sarà in cartellone dal 18 giugno al 19 agosto 2016.

Scrittori, artisti, attori, musicisti ma anche semplici lettori saranno protagonisti delle numerose iniziative intorno alla lettura e alla letteratura promosse e sostenute dall’Amministrazione Comunale di Dolianova e organizzate dall’Associazione Miele Amaro il Circolo dei Lettori in collaborazione con la Biblioteca Comunale, La cooperativa La Memoria Storica e Is Bixinaus.

Due mesi con più di 50 appuntamenti e oltre 70 ospiti suddivisi in cinque sezioni tematiche: Sardinia export, Km 0, Piccoli lettori, Tutti i lettori, Parole in scena.

Un festival che mette al centro i libri proponendosi di creare, intorno a questi, occasioni di ritrovo, scambio, condivisione. E cultura.

A partire dalla Sardegna. Niente grandi eventi con le popstar della letteratura internazionale sul palco e il pubblico osannante ad ascoltare quindi, ma tanti scrittori che chiacchierano con i lettori quasi vis à vis, in luoghi non convenzionali, magari utilizzati per la prima volta come sede di incontri pubblici.

In tutto il paese sono state individuate 10 diverse location che ospiteranno gli appuntamenti: dalla cattedrale di San Pantaleo alle chiese di Santa Maria e San Sebastiano, dalla Biblioteca Comunale e il suo nuovo Giardino (attrezzato per l’occasione) fino ad ad alcune case storiche private aperte al pubblico dai proprietari proprio per ospitare alcuni degli appuntamenti di STREET BOOKS. E poi Villa De Villa e Sa mola de su notariu sede del Museo dell’olio.

Insomma un festival per tutti e dappertutto.

Con l’allestimento dei libri scenograficamente appesi in Corso Repubblica a fare da cornice a questi due mesi di scrittori e lettori e a dare ancor più senso e sostanza al nome della manifestazione: STREET BOOKS.

Ma se è pur vero che a Dolianova non arriveranno le popstar della letteratura qualche nomecorre l’obbligo di farlo: la sezione Sardinia export ad esempio offre una rassegna delle eccellenze letterarie sarde, quelle da esportazione appunto:  Marcello Fois, Francesco Abate, Alberto Masala, Savina Dolores Massa, Cristina Caboni, Eleonora Carta, Piergiorgio Pulixi, Cristian Mannu, Giorgio Pisano, Anthony Muroni, Maria Francesca Chiappe, Pietro Picciau, Celestino Tabasso.

Sempre giocando sul potere evocativo del binomio libri – cibo è stato scelto il nome Km 0 per la sezione del Festival dedicata a prodotti un po’ più di nicchia, più connotati territorialmente, fatti e “mangiati” soprattutto nella nostra isola. Per ora, prima che qualcuno anche in continente li scopra.

Per i Piccoli lettori due appuntamenti settimanali fissi, alcune presentazioni e vari laboratori di lettura.

 Tutti i lettori è la sezione del festival dedicata alla condivisione, allo scambio, al dono. Libri al mercato e Piazziamo un libro sono gli appuntamenti curati dalla Biblioteca Comunale e dedicati a chi vuole scambiare dei libri, donarli o riceverli in regalo, trovare uno spazio per condividere le proprie letture.

Parole in scena infine, dà valore alla forza della parola recitata. E sarà proprio Di Vino Commedia, uno spettacolo di Nicola Michele ad aprire sabato 18 giugno alle 20,30 i due mesi di STREET BOOKS.

E siccome non si vive solo di libri e cultura l’organizzazione ha previsto che per ogni appuntamento sia attivato un piccolo ma qualificato servizio di rinfresco post incontro, con scelte enogastronomiche spesso abbinate al tema della serata e sempre a Km 0.

QUI TUTTO IL PROGRAMMA

QUI LA MAPPA INTERATTIVA

per info e news seguici sulla pagina facebook

https://www.facebook.com/streetbooksdolianova/

 

Annunci
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: