Domenica 19 marzo Giovanna Marini a Cagliari

loghino-miele-piccolo

Cari amici,

Domenica 19 marzo alle 20 a Pirri c’è Giovanna Marini con “Cantata in lungo e in largo”,  un percorso antologico cantato e narrato che ripercorre una lunga, intensa ed instancabile attività di ricerca, testimonianza storica ed etnomusicale, di composizione, di impegno sociale e politico. Giovanna sarà in duo con Francesca Breschi, 

Per assistere al concerto e partecipare al sostegno di questo evento, vi invitiamo ad acquistare il biglietto in prevendita a 15€ (trovate di seguito tutti i riferimenti). I posti sono limitati! 

Buone letture e buoni ascolti

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

in collaborazione con

carovana        e      LOGO ANDHIRA orizzontale NERO SU SFONDO TRASPARENTE senza www

presenta

Domenica 19 marzo 2017 ore 20,00 

Teatro La Vetreria (Cagliari – Pirri)

 Questa volta siamo in due, Francesca ed io, con due microfoni davanti e la gente che ci rimanda la nostra energia raddoppiata dalla propria, quanta ce ne vuole per far passare il proprio pensiero e il proprio sentire (Giovanna Marini)

    giovanna-e-francesca
Cantata in lungo e in largo

 Giovanna Marini

e

Francesca Breschi

 UNICA DATA IN SARDEGNA PER UN CONCERTO ANTOLOGICO IMPERDIBILE!

 

Girando per l’Italia raccolgo non solo canti, ma  gente, futuri amici, emozioni, racconti . Tutto ciò mi riempie e mi spinge tanto che per forza poi mi esce fuori in racconti . Da questo il mio rapp  tutto mio, antesignano, il Vi parlo dell’America,primo rapp che chiamavano all’epoca “talking blues”, dura mezz’ora e risale al 1967.

Quando racconto e canto sono felice, quando poi lo possiamo fare in due ancora più felice, e in tanti siamo tutti felici, come nel I treni per Reggio Calabria   che spesso cantiamo in tanti, con allievi e amici. E allora sale anche la voglia di ricordare e fissare tutto su un disco, ma presto, non mi piace dilungarmi a fare dischi coltivati  premeditati e poi rifiniti , quello è un’altra cosa, quello è “il prodotto disco”. Non so fare un “prodotto disco”, è una mia mancanza, ho solo bisogno di un disco/memoria che catturi le emozioni e il sentire di quel momento , quello in cui si canta, non si ragiona, si butta fuori tutto quello che uno ha dentro, è meglio di una psicoanalisi, molto meglio.

Come entro in una sala discografica ho solo voglia di cantare e uscirne al più presto per dare in giro il mio disco agli amici che non hanno potuto sentire  quando cantavo perché la sala di registrazione è sempre piccola. Per quello tutti i dischi che faccio sono a “buona la prima” perché così ho cantato, e così è. E se stono va bene, che vuol dire “stonare”? Semplicemente non “temperare” ebbene, per far vivere alcune emozioni è anche meglio non temperare. Io tempero le matite non i suoni musicali che produco e che considero giusti come sono, il tempo è tanto , il momento è uno solo, ed è quello che vale.

Questa volta siamo in due, Francesca ed io, a casa, vicino al fuoco con due microfoni davanti, come altre volte siamo in quattro e altre volte ancora in tanti. E qui cantiamo come cantiamo andando in giro,è lo stesso, solo che l’emozione che ci anima è più viva perché abbiamo davanti la gente che ci rimanda la nostra energia raddoppiata dalla propria, mentre a casa  il fuoco ci dà calore ma non tanta energia quanta ce ne vuole per far passare il proprio pensiero e il proprio sentire, che è quello che vive.

E spero proprio che questo momento per noi felice, utile, e carico arrivi a voi così com’è nato e come l’abbiamo vissuto, e vi auguro che vi procuri lì dove siete, quel pò di piacere e di pace che solo la musica e il racconto sanno dare.

Giovanna Marini

 Partecipano in chiusura di concerto:

Quartetto Andhira

I Compagni di Scena di Cagliari

Gruppo di Canto Popolare della Scuola Civica di Musica di Sinnai

Gruppo di Canto Collettivo di Sestu

Gruppo Navigare i Confini (Carovana SMI)

 

 ATTENZIONE: POSTI LIMITATI, E’ VIVAMENTE CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE

Il costo del biglietto è di 15€

per prenotazioni contattare via mail o sms:

Luca Nulchis: lucanulchis@tiscali.it – tel. 347/4403594

Carovana SMI: carovana.smi@gmail.com – tel. 3207012564

gio4

Nata a Roma in una famiglia di musicisti, Giovanna Marini si diploma in chitarra classica al Conservatorio di Santa Cecilia nel 1959 e si perfeziona con Andres Segovia. All’inizio degli anni Sessanta scopre il canto sociale e la storia orale cantata. Partecipa allora alla storia del “Nuovo Canzoniere Italiano” cantando con i gruppi formati per l’occasione da cantautori politici, ma anche cantanti contadini come  i Pastori di Orgosolo con il poeta Peppino Marotto (da cui impara l’arte del racconto, dell’improvvisazione) e da tanti altri cantori e cantastorie a cui deve sempre molto. Con l’Istituto Ernesto De Martino, Giovanna Marini porta avanti la raccolta di canti di tradizione orale e il loro studio e trascrizione, inventando a questo scopo un sistema di notazione musicale. Questo suo lavoro di trascrizione e poi d’arrangiamento le permetterà in seguito di trasportare la memoria cantata sul palcoscenico.

Nel 1976 crea il Quartetto Vocale per il quale compone da allora le “Cantate” e con il quale si esibisce in concerti e tournées in Italia e all’estero

Nel 2002 con Francesco De Gregori incide il disco Il Fischio del Vapore che si distingue per un numero di vendite eccezionale vincendo il Disco di Platino.

Con produzione di De Gregori incide Bongiorno e bonasera” portato in tournée con il gruppo jazz Animali marini, e un terzo disco “Passioni”

Negli anni ha collaborato con tantissimi autori, attori e artisti affiancando un’instancabile attività di composizione, ricerca musicale e insegnamento a concerti in Italia e all’estero.
francescabreschi

Francesca Breschi – In attività dal 1978, dal 1990  è componente del Quartetto Vocale di Giovanna Marini della quale dal 1995 è anche assistente  musicale e direttrice dei cori  per le musiche di scena composte fino ad oggi  dalla stessa.

Musicista di formazione classica , cantante, attrice, compositrice  e didatta è da sempre legata al teatro (e a mondi paralleli come la video-arte, le arti  plastiche , la poesia, la canzone d’autore. la musica elettronica,  la musica medievale e antica

Tra i vari spettacoli, da ricordare “I Tigi – Canto per Ustica” con Marco Paolini; le “Albe” del Festival “I Suoni delle Dolomiti”, sempre con Marco Paolini e Mario Brunello, insieme a Giovanni Sollima e Paolo Fresu; dal 1990 in poi tutte le cantate  col Quartetto Vocale di Giovanna Marini; partecipazioni  alla tournée  “Il Fischio del Vapore” con Francesco De Gregori. e varie produzioni  del Teatro dell’Elfo di Milano.

Dal 1995 collabora  assiduamente con il Teatro dell’Elfo di Milano sia in scena che per la didattica.

Negli ultimi anni, pur continuando l’attività all’interno del Quartetto Vocale di Giovanna Marini, si dedica ai propri  progetti:

Svolge un’ intensa attività didattica in Italia e all’estero sia di tecnica vocale che sui  repertori  di canto di tradizione orale italiana.

 

Annunci
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: