Buon compleanno Faber fino al 28/2, venerdì 1 /3 My FDA, sabato 2 Dimmi che destino avrò

Live! Radio X
Venerdì 1 Marzo, ore 19.00 – RadioX (96.8 in FM e in streaming audio su  radiox.it)myfda3 un party radiofonico a ingresso libero dove tutti sono invitati a raccontare il proprio Fabrizio De Andrè: pensieri parole opere e ammissioni perché è vero che “con gli ideali e con i sentimenti si costruiscono delle realtà sognate. La realtà quella vera, è quella che ci aspetta fuori. E per modificarla, se vogliamo modificarla, c’è bisogno di gesti concreti e reali.”Gerardo Ferrara di nuovo ai microfoni,  in diretta, insieme a Sergio Benoni, per coordinare gli interventi di ascoltatori, ospiti, musicisti e artisti.Una festa a conclusione di due settimane di appuntamenti e incontri che hanno cercato di coniugare la cultura l’arte e l’impegno civile con la poetica deandreiana.Cari amici,una strepitosa partecipazione di pubblico e una costante attenzione di stampa e media sta accompagnando Buon compleanno Faber – Non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo” un percorso nei solchi di Fabrizio De Andrè per riseminare la sua poetica, la sua visone sociale e la ricchezza del suo pensiero. Produzioni originali che proseguono fino al 28 febbraio (tutti gli appuntamenti di seguito) con una coda radiofonica imperdibile venerdì 1 marzo alle 19My FDA puntata speciale di Extralive su RadioX (e dove se no?) con Gerardo Ferrara di nuovo ai microfoni per coordinare gli interventi di ospiti e ascoltatori, musicisti e artisti in un party radiofonico a ingresso libero dove ognuno può raccontare il suo Fabrizio De Andrè. È finita qui? No, non è finita qui! Sabato 2 a Dolianova alle 18,30 proiezione di Dimmi che destino avrò il nuovo film di Peter Marcias presentato al Torino Film Festival 2012; insieme al regista il pubblico potrà chiacchierare con uno degli attori più affascinanti di Sindia… (tutti i dettagli di seguito)

 

 logo_circolo_11.jpg

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI con il sostegno di fondaz1

test

presenta

BUON COMPLEANNO FABER”Non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo”…Una manifestazione organizzata con il sostegno e la collaborazione di: Galleria Espace S&P – Bar  Ristorante Manamanà – Vinvoglio Wine Jazz Club – Caffè Savoia – Ristorante Ampurias – Associazione Holos – Effimero Meraviglioso – Galleria Fotografica S’Umbra – Istituto Comprensivo “Fabrizio De Andrè” di Donori – Comune di Donori – Assessorato alla cultura e Assessorato all’istruzione – Comune di Monserrato – Assessorato alla Cultura, Monserratoteca – Coloris de Limbas – Rivista LetterariaUn percorso nei solchi di Fabrizio De Andrè per riseminare la sua poetica, la sua visone sociale e la ricchezza delle sue considerazioni che emergono nitide e forti attraverso i linguaggi della musica, della arti visive e del teatro di narrazione di artisti/te che coniugano l’arte e l’impegno civile con il pensiero e le tematiche deandreiane per progettare una nuova “cultura” della società, lasciando trasparire l’esigenza e l’urgenza di attualizzare e ribadire il messaggio di Faber.Non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo…ma il tentativo di tracciare una ipotetica linea d’orizzonte (socio-culturale) che, contrariamente all’immaginario costruito, non indica un punto inarrivabile, irraggiungibile, ma vuole rappresentare la volontà e la capacità di andare “oltre”, dall’”altra parte”, come ci ha insegnato Fabrizio, lontano dal rischio dell’ennesima “masterizzazione” di De Andrè, per provare a scomporre e destrutturare la “pace terrificante” e i “gas esilaranti di regime”, espressioni di una società anestetica ed eutanasiaca.Un progetto ideato e realizzato da Gerardo Ferrara, giornalista radiofonico, dal circolo dei lettori Mieleamaro e da Irma Toudjian, direttrice artistica dell’Espace Suoni&Pause. I prossimi appuntamenti:Libertà l’ho vista dormire nei campi coltivati….”Domenica 24 Febbraio, ore 18.30 –  Ex Montegranatico, via Vittorio Emanuele 80, Donoriloc donori4– Leggere De Andrè, in collaborazione con gli alunni dell’Istituto Comprensivo.- Teatro-narrazione, Per lasciarci soltanto una voglia di pioggia, viaggio intorno all’attualità dei temi e dei luoghi di Faber con Marco Maxia  alla chitarra, Daniela Porru al canto e Gerardo Ferrara, voce narrante e percussioni.- Proiezioni di Maria Antonietta Maccotta.- Mostra a cura della redazione di Fuoritema. Mercoledì 27 Febbraio, ore 20 – Galleria Espace  Suoni & Pause, Piazzetta Savoia 1927 Febbraio _ galleria Espace– Il dialetto non va a morire, ma riemergerà dal disastro del capitalismo...Presentazione della rivista “Coloris de Limbas”, narrazione per immagini sonore dello scrittore, poeta-cantore Gianni Mascia. Giovedì 28 Febbraio, ore 21,30 – Vinvoglio Wine Jazz Club, via Lamarmora 45locandina vinvoglio 2013-Teatro-narrazione: “Per lasciarci soltanto una voglia di pioggia”, viaggio intorno all’attualità dei temi e dei luoghi di Faber con Marco Maxia  alla chitarra, Daniela Porru al canto e Gerardo Ferrara, voce narrante e percussioni.  Prossimamente con Mieleamaronuova locandina esattasabato 2 marzo ore 18.30 a Dolianova, sala proiezione di Associazione Camineras in via Soleminis 34, Dimmi che destino avrò, il nuovo film di Peter Marcias. Alla presenza del regista e di Nino Nonnis. Ingresso libero.Alina è una ragazza di origine Rom, che da anni vive a Parigi per lavoro. Rientrata nel suo villaggio natio nei pressi di Cagliari In Sardegna, instaura un rapporto amichevole con Giampaolo Esposito, un cinquantenne commissario di polizia. In questa nuova dimensione, dovrà confrontarsi con se stessa, con le sue più intime emozioni attraverso “un viaggio” che la condurrà a rivedere la sua vita, le sue aspirazioni e soprattutto la sua vera identità. Questo passaggio segnerà la fine della giovinezza e l’inizio di una maturità che la renderà più consapevole delle sue debolezze. Il suo passato aprirà una breccia sul futuro di una giovane che sta per diventare donna.CAST: Luli Bitri, Salvatore Cantalupo, Andrea Dianetti, Vesna Bajramovic , Davide Careddu, Pietrina Menneas, Nino Nonnis, Merfin Selimovic

Annunci

Buon compleanno Faber dal 15 al 28 febbraio a Cagliari, Monserrato, Sinnai, Donori

MIELE AMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

fondaz1

presenta

faberweb

Una manifestazione organizzata con il sostegno e la collaborazione di:

 

Galleria Espace S&P

Bar  Ristorante Manamanà

Vinvoglio Wine Jazz Club

Caffè Savoia

Ristorante Ampurias

Associazione Holos

Effimero Meraviglioso

Galleria Fotografica S’Umbra

Istituto Comprensivo “Fabrizio De Andrè” di Donori

Comune di Donori – Assessorato alla cultura e Assessorato all’istruzione

Comune di Monserrato – Assessorato alla Cultura, Monserratoteca

Coloris de Limbas – Rivista Letteraria

18 febbraio 1940-18 febbraio 2013

Lo abbiamo “visto di spalle che partiva”…ci saluta “dai paesi di domani che sono visioni di anime contadine in volo per il mondo…”

 BUON COMPLEANNO FABER

Non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo”…

Un percorso nei solchi di Fabrizio De Andrè per riseminare la sua poetica, la sua visone sociale e la ricchezza delle sue considerazioni che emergono nitide e forti attraverso i linguaggi della musica, della arti visive e del teatro di narrazione di artisti/te che coniugano l’arte e l’impegno civile con il pensiero e le tematiche deandreiane per progettare una nuova “cultura” della società, lasciando trasparire l’esigenza e l’urgenza di attualizzare e ribadire il messaggio di Faber.

Non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo…ma il tentativo di tracciare una ipotetica linea d’orizzonte (socio-culturale) che, contrariamente all’immaginario costruito, non indica un punto inarrivabile, irraggiungibile, ma vuole rappresentare la volontà e la capacità di andare “oltre”, dall’”altra parte”, come ci ha insegnato Fabrizio, lontano dal rischio dell’ennesima “masterizzazione” di De Andrè, per provare a scomporre e destrutturare la “pace terrificante” e i “gas esilaranti di regime”, espressioni di una società anestetica ed eutanasiaca.

Un progetto ideato e realizzato da Gerardo Ferrara, giornalista radiofonico, dal circolo dei lettori Mieleamaro e da Irma Toudjian, direttrice artistica dell’Espace Suoni&Pause.

 Gli appuntamenti:

 Nei quartieri dove il sole del buon dio non dà i suoi raggi…”

 Dal 15 al 28 febbraio randagi fra i caruggi di Cagliari, Sinnai, Monserrato, Donori

Venerdì 15 Febbraio, ore 20 – Manamanà, Piazza Savoia 15

manamana

– Presentazione della rivista fotografica “Fuori Tema”.

-“Un cioano vantaricciu e moru” Mario Luconi canta De Andrè.

Sabato 16 Febbraio, ore 19 – Galleria Espace  Suoni & Pause, Piazza Savoia 19

mostra maura cantamessa

– Inaugurazione della Mostra “Luce, luce lontana”, libro d’artista con le incisioni calcografiche di Maura Cantamessa e i manoscritti di Fabrizio De Andrè.

Narrazione per immagini sonore, dialogo in musica sui testi e i temi di Faber con Marco Maxia, Daniela Porru e Gerardo Ferrara.

Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria….”

Domenica 17 Febbraio, ore 19,00 – Teatro Civico di Sinnai, Viale della Libertà

sinnai 17 febbraio

-“Noi abbiamo voci potenti, lingue allenate a battere il tamburo”.

In un incontro di teatro canzone i testi di Fabrizio De Andrè narrati dal giornalista radiofonico Gerardo Ferrara e le musiche di festa e di lotta della tradizione Andina e della Nueva Canciòn Chilena arrangiate dal “Grupo Machapu”.

Proiezioni e arte visive di Maria Antonietta Macotta, mostra fotografica della redazione di Fuoritema.

Per info: www.machapu.it3457708716; 3280876103

Lunedì 18 Febbraio,  ore 20,00 – Monserratoteca, via Porto Cervo, Monserrato

Buon compleanno Faber Monserrato

-Sono giorni di finestre adornate, canti di stagione… le “anime salve” di FDA raccontate in una serata dai suoni… cantori  “dell’astio e il malcontento di chi è sottovento.”

Con Carlo Doneddu (chitarra e voce), Fabio Selis (chitarra), Giancarlo Murranca (percussioni) . E con le visioni di “mondi ai quali guardare” a cura della Redazione della rivista “Fuoritema”

Martedì 19 Febbraio,  ore 21,00 – Caffè Savoia, Piazza Savoia 14

caffè savoia

– Teatro-narrazione: “Per lasciarci soltanto una voglia di pioggia”, viaggio intorno all’attualità dei temi e dei luoghi di Faber con Marco Maxia  alla chitarra, Daniela Porru al canto e Gerardo Ferrara, voce narrante e percussioni.

Mercoledì 20 Febbraio, ore 21,00 – Ristorante Ampurias, Piazza Savoia 4

ampurias

-“Un cioano vantaricciu e moru” Mario Luconi canta De Andrè. L’originale rivisitazione dei brani di Fabrizio del cantautore quartese già autore del progetto “Le avventure di Zio Rufus”

 

Libertà l’ho vista dormire nei campi coltivati….”

Domenica 24 Febbraio, ore 18.30 – Teatro Ex Montegranatico, via Vittorio Emanuele 80, Donori

loc donori4

Leggere De Andrè, in collaborazione con gli alunni dell’Istituto Comprensivo.

– Teatro-narrazione, Per lasciarci soltanto una voglia di pioggia, viaggio intorno all’attualità dei temi e dei luoghi di Faber con Marco Maxia  alla chitarra, Daniela Porru al canto e Gerardo Ferrara, voce narrante e percussioni.

– Proiezioni di Maria Antonietta Maccotta.

– Mostra a cura della redazione di Fuoritema.

Mercoledì 27 Febbraio, ore 20 – Galleria Espace  Suoni & Pause, Piazzetta Savoia 19

Il dialetto non va a morire, ma riemergerà dal disastro del capitalismo...

Presentazione della rivista “Coloris de Limbas”, narrazione per immagini sonore dello scrittore, poeta-cantore Gianni Mascia.

Giovedì 28 Febbraio, ore 21,30 – Vinvoglio Wine Jazz Club, via Lamarmora 45

locandina vinvoglio 2013

-Teatro-narrazione: “Per lasciarci soltanto una voglia di pioggia”, viaggio intorno all’attualità dei temi e dei luoghi di Faber con Marco Maxia  alla chitarra, Daniela Porru al canto e Gerardo Ferrara, voce narrante e percussioni.

 

il libro più brutto su radio 24, i link, le stroncature, i prossimamente e la rubrica

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

il titolo per IL LIBRO PIU’ BRUTTO DELL’ANNO 2012 l’ha stravinto e strameritato la Trilogia delle cinquanta sfumature; la cerimonia di proclamazione si è tenuta on the air, in una divertente diretta radiofonica dai 98.6 in FM di RadioX e in streaming su radiox.it e su circolodeilettori.it, con Vito Biolchini, Gianni Stocchino e Sergio Benoni, gli ospiti al telefono e i molti messaggi dei lettori/ascoltatori.

In questo post trovate:

–       La classifica completa dalla 1° alla 10° posizione  

–       tutti i link per riascoltare interamente la puntata, oppure, per godere selettivamente come piacerebbe ai raffinati protagonisti del libro vincitore, potete scegliere dalla classifica le singole proclamazioni e le dediche-premio che abbiamo assegnato;

–        una gustosa selezione di ministroncature firmate dai lettori-ascoltatori

 radio24

IL LIBRO PIU’ BRUTTO tornerà l’anno prossimo, però continuiamo a raccontare questa esperienza ai tanti che hanno apprezzato l’iniziativa… e domenica 3 febbraio alle 10, Gianni Stocchino sarà ospite di Stefano Gallarini in Il riposo del guerriero, su Radio24, in una puntata dedicata a IL BELLO DEL BRUTTO

Buon compleanno Faber, ”non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo”, è il nostro evento di febbraio, una grande festa con decine di appuntamenti, in cartellone dal 15 al 28 febbraio tra Cagliari, Sinnai e Donori

A chiudere anche questa newsletter la storica rubrica Per rinfrancar lo spirito tra un libro e l’altro.

Buone letture

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

librobruttologo1 

CLASSIFICA

1)    1. Trilogia delle “Cinquanta sfumature di...” di E. L. James ( Mondadori)

2)    2. Il palazzo e la piazza di Bruno Vespa ( Mondadori)

3)   3.  Io ci credo. Perché con la fede non mi sono arreso mai di Al Bano (Piemme)

4)   4.  L’infanzia di Gesù di Joseph Ratzinger(Rizzoli)

5)    5. Le prime luci del mattino di Fabio Volo (Mondadori)

6)    6.   Giochiamo ancora  di Alessandro Del Piero (Mondadori)

7)   7.  La città perduta dei Templari di C. M. Palov

8)   8.  La cucina del buon gusto di Maria Rosario Lazzati e Simonetta Agnello Hornby (Feltrinelli)

9)  9.  Un diamante da Tiffany di Karen Swan ( Newton Compton)

1  10. The Magic di Rhonda Byrne (Mondadori)

podcast    IL LIBRO PIU’ BRUTTO DELL’ANNO (puntata completa)

 

  libro aperto microfono premio  Letture, proclamazioni e premi-dediche (prime 6 posizioni)

 

Ed ecco una piccola selezione dei messaggi stroncanti dei lettori – ascoltatori

Trilogia delle “Cinquanta sfumature di…” di E. L. James ( Mondadori)

  • Ma è un libro di fantascienza? (single per scelta… degli altri)
  • Gradevole come una colonscopia (Marco75)
  • Talmente noioso che preferirei leggere l’autobiografia di Renzo Bossi (Franci)
  • Più patetico del bunga bunga, ridicolo anche per un’OLGETTINA  (indigna)
  • Un libro che, lungi dal far “venire” fa solamente andare. Via. Angela
  • Signora James. Nello scafale di fianco ho visto Sexus di un certo Henry miller. Dappu nàu, signora, se vuole scrivere erotica si documenti prima. (Valerio)

Il palazzo e la piazza” di Bruno Vespa ( Mondadori)

  • Si parte dal fascismo e si arriva a Berlusconi. La strada non è molta. (zezzè)
  • Un bel libro da portarsi dietro in caso di diarrea… a pensarci bene anche in caso di stitichezza (marco75)
  • Del palazzo e la piazza non mi importa una mazza, della piazza e il palazzo non mi importa … a porta (Luciano)

 Io ci credo. Perché con la fede non mi sono arreso mai” di Al Bano (Piemme)

  • Grande produttore e consumatore di vino… e si vede
  • Al Bano o scrive, o canta, o fa figli. Difficile dire cosa sia meglio….
  • Cosa si deve fare per pagare gli alimenti per i figli
  • Io non ci credo e quindi mi arrendo subito… basta che non ne scrivi altri (magnabambini)

 L’infanzia di Gesù” di Joseph Ratzinger(Rizzoli)

  • Nonostante Erode Sempre meglio di quella a Gaza oggi
  • Il papa scrive e twitta; a quando la playlist a buongiorno Cagliari
  • L’ha scritto con la certezza di non essere denunciato per diffamazione
  • I prossimi saranno “l’adolescenza” e “la prima maturità” poi basta perché il protagonista ci ha lasciato a 33 anni

Le prime luci del mattino di Fabio Volo (Mondadori)

  • Complimenti. Un libro banale e mal scritto (CriCritica)
  • Se si chiama VOLO un motivo per buttarlo dalla finestra c’è. (Marco 75)
  • Dal titolo sembra un libro per panettieri. E lui, modestamente, lo nacque (il principe)

 “Giochiamo ancora” di Alessandro Del Piero (Mondadori)

  • Facile scrivere un libro così e poi emigrare in Australia (Alessandra M),
  • Alex, mi ha detto l’uccellino che vuoi scrivere un altro libro. D’appu streccau
  • Come attore = zero, come scrittore = zero. Anzichè giochiamo ancora potevi chiamarlo giochiamo e basta che è l’unica cosa che sai fare (claudio)
  • Il prezzo del libro è un furto. Ma per uno juventino…… (Giggirriva)
  • Il preside del CEPU non l’ha ancora capito (Franco e bo)
  • L’uccellino si è dissociato e ora beve solo birra. È alcolizzato (Marco75)
  • O Del Piero eccome se la beviamo l’acqua dopo la lettura. Pitticcu s’assichidu. (Sergio)

 La cucina del buon gusto” di Maria Rosario Lazzati e Simonetta Agnello Hornby (Feltrinelli)

  • Il buon gusto sarebbe stato non scriverlo
  • Da una che si chiama Agnello avrei sperato di più
  • Libro da cucinare e far mangiare alle autrici
  • A schiscionera libro e autrici
  • Bongusto mi piace ma anche Nicola di Bari e Peppino di Capri non scherzano

La città perduta dei Templari” di C. M. Palov ( Newton Compton)

  • Un libro da evitare come Equitalia
  • Sembra scritto da un ospite di San Patrignano ancora in trattamento
  • Fa cagare (Max sintesi)

 Un diamante da Tiffany” di Karen Swan ( Newton Compton)

  • Un romanzo senza pretese. E vorrei pure vedere
  • Ma non era un posto per fare colazioni prima?
  • Se un diamante è per sempre questo libro sicuramente no
  • Un harmony costa molto meno e fa schifo quasi uguale (Simo)

 The Magic” di Rhonda Byrne (Mondadori)

  • Va bene la gratitudine, ma ora non scrivere più
  • Ha cambiato la mia vita. Ora sono a Buoncammino
  • Ho picchiato il mio capoufficio. Grazie a tutti i colleghi che mi hanno aiutato

 Prossimamente con Mieleamaro

faber2

dal 15 al 28 febbraio, randagi fra i caruggi di Cagliari, Sinnai e Donori… BUON COMPLEANNO FABER

”Non una cover,non un omaggio e nemmeno un ricordo”……

Un percorso nei solchi di Fabrizio De Andrè per riseminare la sua poetica, la sua visone sociale e la ricchezza delle sue considerazioni che emergono nitide e forti attraverso i linguaggi della musica, della arti visive e del teatro di narrazione di artisti/te che coniugano l’arte e l’impegno civile con il pensiero e le tematiche deandreiane, per progettare una nuova “cultura” della società, lasciando trasparire l’esigenza e l’urgenza di attualizzare e ribadire il messaggio di Faber.

 

 Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

new-yorker-cartoon