martedì 20 maggio a Monserrato tornano gli Aperitivi letterari del Gramsci

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

la mattina di martedì 20, alle 10,30 a Monserrato alla Casa della Cultura di via Giulio Cesare 37 nuovo appuntamento con gli Aperitivi Letterari 2014 organizzati dall’Istituto Alberghiero Gramsci in collaborazione, tra gli altri, con Miele Amaro: Bruno Furcas e Andrea Cossu presentano Diversamente come te (Arkadia). Se ancora non avete avuto la fortuna di conoscere Andrea Cossu, questa è l’occasione giusta. Poi c’è il buffet…

buone letture

 

 MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

  La voglia di vivere, la passione per l’esistenza in una storia toccante che insegna a riscoprire i valori delle cose semplici. Osservati attraverso il filtro di un ragazzo che ha combattuto la sua battaglia per il diritto alla vita.

 martedì 20 maggio alle 10,30

Monserrato – Casa della Cultura di via G. Cesare 37

 diversamente come te

Diversamente come te (Arkadia)

di e con Bruno Furcas e Andrea Cossu

 

martedì 20 maggio alle 10,30 a Monserrato alla Casa della Cultura di via Giulio Cesare 37 per gli Aperitivi Letterari 2014 organizzati dall’Istituto Alberghiero Gramsci Bruno Furcas e Andrea Cossu presentano Diversamente come te (Arkadia).

 

Andrea è affetto dalla nascita da una forma molto grave di tetraparesi. Già nei primi giorni di vita la sua esistenza è messa in pericolo non solo dal male che lo affligge, ma dall’insipienza di chi lo ha in cura. A cinque anni Andrea non cammina, striscia. A sette anni porta ancora il pannolone. Intorno a lui un mondo ovattato, quello creato dalla famiglia, che lo difende ma al contempo lo soffoca isolandolo dalla realtà circostante. I problemi iniziano nel momento in cui Andrea dovrà affacciarsi nell’universo dei cosiddetti abili. La scuola diventerà un banco di prova per saggiare la sua capacità di risolvere tutte le complicazioni e difficoltà che passo dopo passo si troverà a dover affrontare. Anche le cose più semplici per lui sono enormi ostacoli che solo una ferrea determinazione potrà vincere. Comincia così, anno dopo anno, una lunga, lenta ed inesorabile crescita. Intellettuale, ma non solo. In Andrea aumenta la consapevolezza di essere diverso, ma nel contempo uguale. Non cerca il pietismo, semplicemente vuole e pretende una vita come gli altri, ben conscio dei limiti imposti dal suo fisico. Un libro che è una testimonianza di una lotta interiore che ha portato Andrea a combattere per ritagliarsi un posto al sole. Grazie anche all’aiuto di alcuni amici, di personale specializzato, e con il costante apporto della famiglia, Andrea oggi è un ragazzo qualunque, con i suoi sogni, i suoi desideri, le speranze e le delusioni. Vivo. Diverso ma uguale.

 

Annunci

un post erotico…

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

venerdì 16 maggio alle 18,30 Eros in Sardegna è a Quartu alla libreria Mieleamaro (che si chiama come noi ma non è noi). Tutto quello che avreste dovuto sapere sull’eros in Sardegna e non vi è mai stato detto, con un prezioso inedito di Sergio Atzeni e altre mille curiosità.

In questo post trovate anche il bugiardino per assumere l’Eros in pillole on line di RadioX e una vignetta letterario/erotica dal NewYorker…

Leggete e amatevi

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

Eros in Sardegna in tour

Una conversazione spettacolo interattiva, una ricognizione lunga qualche millennio per esplorare tutti i colori dell’amore. Un percorso disseminato di citazioni e riferimenti tra letteratura, cinema, fumetto, arte, poesia, canzoni popolari e muttetus

venerdì 16 maggio alle 18,30

Libreria Mieleamaro di via Diaz 49 a Quartu

 copertmediamiele5

Eros in Sardegna – L’amore e il sesso nella letteratura e nelle arti (MieleAmaro n.5/2013)

con Giuseppe PuscedduVincenzo SodduGianni Stocchino

 

Venerdì 16 maggio alle 18,30 a Quartu alla libreria Mieleamaro (che si chiama come noi ma non è noi) in via Diaz 49 c’è Eros in Sardegna L’amore e il sesso nella letteratura e nelle arti (MieleAmaro n.5/2013). Un’antologia con brani e citazioni da più di cento libri suddivisa in dodicicapitoli. Con i contributi originali di Giulio Angioni, Filippo Martinez, Alberto Masala, Savina Dolores Massa, Gianni Olla, Giorgio Polo, Vincenzo Soddu, Benito Urgu, Bepi Vigna, Paolo Zedda. Con un omaggio a Piergiuseppe Murgia e con un inedito di Sergio Atzeni. A cura diGiuseppe Pusceddu e Gianni Stocchino

Una conversazione spettacolo interattiva, una ricognizione lunga qualche millennio per esplorare tutti i colori dell’amore. Un percorso disseminato di citazioni e riferimenti tra letteratura, cinema, fumetto, arte, poesia, canzoni popolari e muttetus.

50 minuti vivi e divertenti per scoprire tutto quello che avreste dovuto sapere sull’eros in Sardegna e non vi è mai stato detto.

Per leggere di fastiggio, natura e sard appeal; per conoscere tutti i segreti del Kamasardu e le prescrizioni teologiche alla sardesca; per esplorare eros e thanatos in Ichnusa, sapere di verginis, libertinas e bagassas, di ius cunnatici, di costumes e prendas. Per scoprire che l’amore si può fare nei nuraghi e in altri strani luoghi e le vacanze in Sardegna sembrano fatte per amare.

Dalla cocciula a mustazzus di Francesco Alziator, al sesso nel nuraghe di Wade Miller; dalle disponibili signorine futuriste di Filippo Tommaso Marinetti alle voglie di Don Adamo di Cicitu Masala; dalle pecore di Gavino Ledda all’indomito maschio di D.H. Lawrence; dal fiorellino della Deledda alla minca maccaca di Peppino Mereu; dai frati di Giovanni Boccaccio alle sgualdrine e i pitocchi di Tigellio. E poi ancora: bronzetti itifallici, nudi d’arte, set cinematografici libertini, porno – fumetti sardo – svedesi, rime sconce, canzoni licenziose…

 

Eros in Sardegna: le pillole su RadioX

radioxsuonatore-itifallico-276x166travoltidauninsolito-290x166

 

Sono on line su Radio X (radiox.it) le PILLOLE EROTICHE tratte da Eros in Sardegna – sesso e amore nella letteratura e nelle arti (CUEC), a cura di Gianni Stocchino e Giuseppe Pusceddu. L’INVITO È AD ASSUMERLE E A SPACCIARLE…POSOLOGIA: assumi la pillola per via uditiva, anche più volte al giorno (dura max due minuti) e, a piacere, diffondila via fb, mail, web… Se ancora, nonostante i magistrali Elio Arthemalle e Manuela Lai “non intendis su sabori” acquista una copia della Rivista in libreria (costa 9€) e esagera.

L’antologia Eros in Sardegna è arricchita dai contributi originali di Vincenzo Soddu, Filippo Martinez, Alberto Masala, Giulio Angioni, Savina Dolores Massa, Bepi Vigna, Paolo Zedda, Gianni Olla, Giorgio Polo, Benito Urgu

 

Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

ny112

 

 

Martedì 6 maggio a Monserrato Francesco Abate apre gli aperitivi letterari del Gramsci

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

il maggio dei libri e degli incontri di Miele Amaro si apre martedì 6 a Monserrato alla Casa della Cultura di via Giulio Cesare 37 con Francesco Abate e il suo Un posto anche per me (Einaudi). L’appuntamento è fissato per 10,30 del mattino ed è il primo degli Aperitivi Letterari 2014 organizzati dall’Istituto Alberghiero Gramsci in collaborazione, tra gli altri, con Miele Amaro. Gli altri appuntamenti li trovate sotto. Il consiglio è di partecipare insieme ad alunni, insegnanti, autori e miele amari.

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

con il sostegno di

 fondaz1

presenta

 «Un uomo che viaggia da solo sull’autobus della notte porta sempre con sé un gran segreto e lo accompagnano molte vergogne. E gli uomini che custodiscono segreti e vergogne è meglio non disturbarli».

un posto 

Un posto anche per me (Einaudi)

di e con Francesco Abate

 Martedì 6 maggio alle 10,30 alla casa della Cultura di via Cesare Cabras 37 a Monserrato Francesco Abate incontra gli alunni e gli insegnanti dell’Istituto Alberghiero Antonio Gramsci per parlare di Un posto anche per me (Einaudi) il suo nuovo romanzo. L’incontro apre gli Aperitivi letterari 2014 organizzati dall’Istituto Gramsci in collaborazione con Miele Amaro. Al termine dell’incontro sarà possibile partecipare all’aperitivo a tema preparato dagli allievi della scuola.

Un posto anche per me – Peppino puoi incontrarlo ogni notte sugli autobus di Roma, con un bustone in mano e la faccia da bambino. È sardo, ma vive a Roma, anzi a Pomezia. Ha trentotto anni, ma è sempre stato un po’ «lentarello». La sua voce ingenua, comica, sgangherata descrive il mondo scintillante e decadente delle sue notti, ma anche l’irresistibile compagnia di ultimi del mondo in mezzo a cui è cresciuto e vive: ciascuno aggrappato a un sogno o a un dolore, a un tentativo come un altro per non essere invisibile. Un eroe stralunato racconta tutta la crudeltà di esistere, con uno sguardo infantile e sghembo che diventa l’unica forma di resistenza al male.

aba

Francesco Abate è nato a Cagliari nel 1964. Ha esordito con Mister Dabolina (Castelvecchi, 1998). Sono seguiti Il cattivo cronista (Il Maestrale, 2003), Ultima di campionato, da un soggetto vincitore del premio Solinas (Il Maestrale, 2004/ Frassinelli 2006), Getsemani (Frassinelli, 2006) e I ragazzi di città (Il Maestrale, 2007). Con Einaudi ha pubblicato Mi fido di te («Einaudi Stile libero» 2007 e «Super ET» 2008), scritto a quattro mani con Massimo Carlotto, Cosí si dice (2008), Chiedo scusa (con Saverio Mastrofranco, 2010 e 2012) e Un posto anche per me (2013). È fra gli autori dell’antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Alessandro De Roma, Marcello Fois, Salvatore Mannuzzu, Michela Murgia e Paola Soriga), i cui proventi saranno destinati alla comunità di Bitti, un paese gravemente danneggiato dalla recente alluvione.

 

Prossimamente con Miele Amaro

ecco la locandina con i prossimi Aperitivi Letterari:

Aperitivi Brochure 2013-14