Venerdì 3 giugno i 25 anni di Nathan Never con grandi ospiti, curiosità, rivelazioni

logo_circolo_15.jpg

Cari amici,

venerdì 3 giugno alle 19 al Caffè Savoia di piazza Savoia a Cagliari, facciamo la festa a Nathan Never che compie 25 anni, arriva al numero 300, esce in libreria con Visioni di un futuro remoto, e in fumetteria ed edicola con la miniserie Annozero.

Un successo lungo 25 anni, per chi già conosce l’eroe creato da Vigna, Medda e Serra e per chi vuole incontrarlo per la prima volta. Un traguardo da celebrare insieme, in una serata speciale. Insieme a Bepi Vigna creatore del personaggio e sceneggiatore, ci saranno Guido Masala e Massimo Dall’Oglio pluripremiati illustratori di Nathan Never e della Bonelli. Volete mancare? L’ingresso è libero!

Buone Letture!

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

presenta

Venerdì 3 giugno ore 19,00

Caffè Savoia – Piazza Savoia – Cagliari

Dopo 25 anni i segreti verranno svelati. La sconvolgente verità coinvolge tutti, anche voi lettori. Nathan Never, per chi lo conosce già è per chi vuole incontrarlo per la prima volta…

Serata Nathan Never

300
con Bepi Vigna, Guido Masala, Massimo Dall’Oglio

1461768317419.jpg--giorni_oscuri___nathan_never_annozero_01_cover
NATHAN NEVER ANNOZERO

“Una delle trovate migliori del progetto ideato da Vigna è stata quella di ricominciare la serie dal principio, ripresentando, anche in forma inedita personaggi, situazioni e ambientazioni, così da creare un nuovo e avvincente universo narrativo

Sei numeri, in uscita a cadenza mensile, per rivivere e al contempo rivisitare sotto un’inedita angolazione le emozioni dei primi, amatissimi albi dell’Agente Speciale Alfa: è questo Nathan Never Annozero, la miniserie di Vigna e De Angelis che arriva in edicola a partire dal 27 maggio e che, ha fatto il suo esordio, già da qualche giorno, tra gli scaffali delle fumetterie.

Il progetto è nato da un’idea di Bepi Vigna, che da tempo desiderava rivisitare le origini di Nathan, addentrandosi nei meandri più oscuri di un personaggio complesso e sfaccettato, con ben venticinque anni di storia editoriale alle spalle. La redazione ha accolto subito con grande entusiasmo la sfida, richiedendo all’autore non i canonici tre-quattro episodi, sul modello delle mini-miniserie che stavano partendo proprio allora, bensì un lungo e appassionante viaggio di sei albi nella fantascienza neveriana. Episodi che sarebbero stati illustrati, in maniera spettacolare, da Roberto De Angelis: un autore storico della collana, uno dei disegnatori più apprezzati dai lettori e che sapevamo avrebbe contribuito alla riuscita dell’iniziativa con il suo inimitabile talento.


1458292876204.jpg--nathan_never__visioni_di_un_futuro_remoto

NATHAN NEVER. VISIONI DI UN FUTURO REMOTO

I festeggiamenti per i 25 anni di vita editoriale del personaggio creato da Medda, Serra e Vigna iniziano con il volume che svela, riproponendo in una storia in tre capitoli, molti retroscena della vita di Nathan Never: dalle spiagge di El Teely, l’isola che diede i natali a sua madre, dove affronta i loschi interessi della multinazionale Chimer, passando per gli anni della giovinezza con la prima missione in polizia come scorta del procuratore Sara McBain, lo scontro con gli uomini di Aristotele Skotos, il matrimonio con Laura Lorring e la nascita di Ann, fino al coinvolgimento di un Nathan Never, ormai anziano, nel conflitto che determinerà le sorti del Pianeta Rosso.

Tre imperdibili avventure scritte da Bepi Vigna e illustrate dagli eleganti tratti di Nicola Mari e Germano Bonazzi, racchiuse da una copertina inedita firmata da Bonazzi

 

seguici su:

https://www.facebook.com/mieleamaro.circolodeilettori?ref=hl

https://twitter.com/mieleamaro2005

Annunci

Un’isola da bere al Salone del Libro di Torino e torna Nathan Never

logo_circolo_15.jpg

Cari amici,

domenica 15 alle 18,30 a Torino nello stand allestito da Regione Sardegna e Aes per il Salone del Libro 2016, Miele Amaro presenta Un’isola da bere (CUEC). Ci saranno Germano Orrù, Vincenzo Soddu e Gianni Stocchino. Se siete in zona avvicinatevi che vi offriamo un bicchiere.

Prossimamente con Miele Amaro il grande ritorno di Nathan Never. A breve i dettagli

Chiude questo post la rubrica Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro con una vignetta dedicata alla nostra presentazione di Torino

Buone Letture!

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

presenta

Domenica 15 maggio ore 18,30

Stand Regione Sardegna – Aes

Salone del Libro di Torino

vison

loghi torino
ritaglio copertina

UN’ISOLA DA BERE

Percorsi letterari nella Sardegna del vino, dei liquori, del caffè

(MieleAmaro n.6/2015 –CUEC Edizioni)

a cura di Vincenzo Soddu e Gianni Stocchino

con Germano Orrù, Vincenzo Soddu, Gianni Stocchino

Un’Isola da bere –Una ricca antologia suddivisa in tredici capitoli per raccontare la Sardegna del bere con i vini, la birra, i liquori e il caffè. Ma anche le bevute epiche e gli ubriaconi leggendari, le cantine, gli tzilleris, is magasinus, la tradizionale e famigerata ospitalità dei sardi e il legame tra vino e poesia.

Da Alexandre Dumas a Honorè de Balzac, da Emilio Salgari a Marguerite Yourcenar, quasi trecento tra brani e citazioni tratti da più di cento libri.

Con in più quattordici contributi originali, d’autore: Renzo Cugis e Gianfranco Liori, Giovanni Fancello, Paolo Maccioni, Giacomo Mameli, Francesco Manca, Alberto Masala, Nicolò Migheli, Salvatore Orunesu, Germano Orrù, Giorgio Pisano, Giuseppe Pusceddu, Vincenzo Soddu, Gianni Zanata

Un volume da degustar leggendo, seguendo le proprie passioni letterarie o quelle eno gastronomiche. Oppure da buttar giù d’un fiato, per scoprire come si possano combinare il piacere di una buona lettura con quello di un buon bicchiere.


  Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

ny00

seguici su:

https://www.facebook.com/mieleamaro.circolodeilettori?ref=hl

https://twitter.com/mieleamaro2005

Mercoledì 11 a Cagliari il nuovo libro di Annino Mele, vota per i nostri amici subito in finale a Musicultura e la vignetta

logo_circolo_11.jpg

Cari amici,

mercoledì 11 maggio alle 19 a Cagliari al Caffè Savoia presentiamo Quando si vuole – boschi, banditi, progetti e carceri (ed. Sensibili alle foglie) di Annino Mele & Giulia Spada. Con l’autrice Giulia Spada partecipano all’incontro Giulio Petrilli e Flavia Corda.

Un’isola da bere (CUEC) prosegue il suo fortunato tour e arriva a Torino, al Salone internazionale del Libro, dove sarà presentato domenica 15.

Sta per scadere il termine per le votazioni che manderanno direttamente alla finalissima di Musicultura i primi due classificati. I Sikitikis e Flavio Secchi ci sono quasi, manca il tuo voto. Si fa tutto in un clic. QUI

A chiudere questo post l’immancabile rubrica Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro con una nuova vignetta del New Yorker

Buone Letture!

 

MIELEAMARO IL CIRCOLO DEI LETTORI

presenta

Mercoledì 11 maggio ore 19

Caffè Savoia – piazza Savoia, Cagliari

Questo libro è scritto a quattro mani. Due persone che provenendo da esperienze di vita apparentemente inconciliabili hanno stretto un patto di fiducia e hanno deciso di incontrarsi nella diversità e di trovare la bellezza in questo

 cop Quando

QUANDO SI VUOLE

boschi, banditi, progetti e carceri (ed Sensibili alle foglie)

di ANNINO MELE & GIULIA SPADA

Prefazione di Flavia Corda – Postfazione di Giulio Petrilli

con Giulia Spada

intervengono:

Giulio Petrilli e Flavia Corda

Questo libro, scritto a quattro mani, mescola ricordi ed esperienze personali degli autori con elementi analitici del contesto ambientale della Sardegna e della situazione carceraria attuale. Il testo è diviso in due parti. La prima concerne la tematica ambientale, la seconda il carcere. Entrambi sardi, sulle problematiche specifiche della loro terra – in particolare la salvaguardia del patrimonio boschivo e la tradizione di allevamento di suini allo stato brado – gli autori propongono anche indirizzi di orientamento, corredati da progetti dettagliati. Riguardo al carcere, essi presentano la situazione delle nuove strutture costruite in Sardegna sia dal punto di vista delle loro speculari esperienze dirette – l’uno dentro e l’altra in visita – sia le inchieste giornalistiche prodotte dall’Associazione Socialismo Diritti e Riforme. Attingendo alla loro fantasia, immaginano una riqualificazione del Buoncammino di Cagliari e, rifacendosi alla loro esperienza personale, ci portano dentro alle dinamiche istituzionali attuali delle moderne prigioni. E infine ci chiedono di mettere un poco della nostra volontà per portare cambiamenti che restituiscano dignità alla terra e agli esseri umani che la abitano.

Annino Mele, in carcere dal 1987, ha pubblicato per queste edizioni Sos camminos della differenza, con Valdimar Andrade Silva (2001), Mai (2005), La sorgente dalle pietre rosse (2007), Strabismi (2009) e, per la GIA Editrice, Il passo del disprezzo (1996); per la Delfino Editore, Sa grutta de sos mortos (2009).

Giulia Spada, laureata in Antropologia Culturale, si occupa di tematiche inerenti il fine vita e, grazie all’amicizia con Annino Mele, anche di carcere e retoriche del corpo recluso.


 Per rinfrancar lo spirito… tra un libro e l’altro

ny25

seguici su:

https://www.facebook.com/mieleamaro.circolodeilettori?ref=hl

https://twitter.com/mieleamaro2005